direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Nave Italia conclude la Campagna di solidarietà 2019

MARINA MILITARE

In questi mesi l’unità è stata ambasciatrice di un modello unico e vincente nel campo della solidarietà in cui la cultura del mare e della navigazione diventano strumenti di riabilitazione e inclusione sociale

LIVORNO – Sabato 19 ottobre si è conclusa la dodicesima Campagna di solidarietà di nave Italia iniziata il 30 aprile scorso a Livorno. In questi mesi l’unità è stata ambasciatrice di un modello unico e vincente nel campo della solidarietà in cui la cultura del mare e della navigazione diventano strumenti di educazione, formazione, riabilitazione e inclusione sociale, attraverso progetti a favore di associazioni non profit, ONLUS, scuole, ospedali, servizi sociali, aziende pubbliche o private che promuovono azioni inclusive verso i propri assistiti e le loro famiglie.

Dal 2007 ad oggi, la nave della Fondazione Tender To Nave Italia Onlus, condotta da marinai professionisti della Marina Militare, ha portato avanti un grande impegno di solidarietà civile in cui la cultura del mare e della navigazione, di cui la Marina è custode, possono essere condivise con gli utenti imbarcati sui quali riverberano gli effetti positivi delle esperienze vissute a bordo.

Nella campagna di solidarietà del 2019 i progetti ospitati a bordo di nave Italia sono stati 22 per un totale di 317 utenti appartenenti alle tre macro-aree di intervento: disabilità, disagio sociale e salute mentale. A questi si sono aggiunti anche 119 accompagnatori tra medici, psicologi educatori e operatori. L’unità ha percorso 3025 miglia nautiche toccando diversi porti nel Mar Ligure e Tirreno con il coinvolgimento, nelle varie tappe, di equipaggi “speciali” provenienti da tutta Italia, oltre che dalla Repubblica Ceca.

Attività marinaresche e laboratori educativi hanno occupato le giornate dei novelli marinai che, attraverso la salita a riva, la manovra alle vele e un pieno inserimento in tutte le fasi della vita di bordo hanno potuto sperimentare la gioia del sentirsi parte di un equipaggio e una più rafforzata consapevolezza delle proprie possibilità derivante dal superare le sfide, grandi o piccole, che la vita di bordo pone innanzi.

La Marina Militare crede fortemente nel proprio ruolo socio-educativo nel diffondere la cultura dell’amore per il mare e per questo sarà ancora insieme alla Fondazione Tender To Nave Italia Onlus, per riprendere il mare all’insegna della solidarietà la prossima primavera. (Alfredo Romino/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform