direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

NATO Maritime Medical Conference: presente anche la Marina Militare

MINISTERO DELLA DIFESA

A Cork in Irlanda la 22ma edizione della Conferenza

 

ROMA – Si è svolta a Cork in Irlanda la 22a edizione della NATO Maritime Medical Conference, organizzata dall’Allied Maritime Command e a cui ha partecipato anche la Marina Militare italiana.

La conferenza quest’anno ha avuto quale tema principale la cooperazione civile-militare nel settore dell’assistenza sanitaria in mare. Come ogni anno – assieme alla conferenza – si è tenuta la riunione plenaria del Medical Naval Expert Panel, gruppo di lavoro che fornisce alta consulenza in tema di dottrina e medicina navale al Committee of Chiefs of Military Medical Services in NATO (COMEDS).

Dopo i saluti introduttivi di benvenuto del Commodoro Michael Malone, Capo di Stato Maggiore della Marina Irlandese, l’Ammiraglio Murat Dincman di MARCOM ha aperto i lavori sottolineando l’importanza di un’ampia e stretta cooperazione in ambito medico tra i vari Paesi della  NATO. Il Capitano di Vascello medico Filippo La Rosa, Medical Advisor di MARCOM – organizzatore e Chairman della Conferenza – ha rimarcato come il miglioramento della rete relazionale e la condivisione di best practice nel settore della medicina navale, siano fondamentali punti per aumentare la cooperazione, assicurando il miglior livello di trattamento per i marinai impiegati in mare.

Durante le giornate congressuali hanno preso parte oltre 60 rappresentanti di 26 diverse nazioni che hanno potuto assistere alle numerose presentazioni, fra le quali quelle del Dott. Johan Ullman della Marina Svedese che ha esposto sui risultati di uno studio condotto sulle lesioni muscolo-scheletriche connesse all’impiego sulle vedette e mezzi navali ad altissima velocità. Il Capo dei Servizi Sanitari della Marina Israeliana, Commander Itamar Netzer, ha invece presentato una panoramica su quanto emerso nel corso dell’esercitazione Crystal Sea 2018 organizzata nel contesto dell’operazione NATO Sea Guardian, mentre il rappresentante della Romania ha presentato un aggiornamento sui principali aspetti navali dell’esercitazione Vigorous Warrior 2019.

All’evento, è intervenuto il Capo del Corpo Sanitario della Marina Militare italiana, l’Ammiraglio Ispettore Mauro Barbierato che ha moderato la sessione dedicata all’assistenza medica nel contesto delle operazioni umanitarie, durante la quale il Capitano di Vascello Songkumarn Sappasit (Thailandia) ha illustrato gli aspetti salienti delle operazioni di salvataggio, poste in essere nel mese di giugno e luglio 2018 in favore di 12 ragazzini e del loro allenatore rimasti bloccati dall’acqua nella grotta di Tham Luang. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform