direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Nasce il Coordinamento Nazionale Nuove Generazioni Italiane

INTEGRAZIONE MIGRANTI

Tra gli obiettivi la promozione di un nuovo approccio alle politiche di inclusione e partecipazione che tenga maggiormente in considerazione i reali bisogni delle nuove generazioni con background migratorio

 

ROMA – Si è costituito nei giorni scorsi il Coordinamento Nazionale Nuove Generazioni Italiane – CoNNGI – al termine di un incontro avvenuto tra le associazioni della rete “Filo diretto con le seconde generazioni” con protagonisti i giovani con background migratorio.

Si tratta dell’ultima tappa di un percorso avviato nel 2014 con una call pubblica lanciata dalla Direzione generale dell’Immigrazione e delle Politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attraverso il portale Integrazione Migranti. Le associazioni che hanno aderito alla rete “Filo diretto” sono oltre 30 – si legge sul sito del Dicastero, che segnala l’elaborazione da parte di quest’ultima di un Manifesto contenente numerose proposte di intervento negli ambiti scuola-lavoro-cultura-cittadinanza attiva presentato al ministro Giuliano Poletti in occasione di un incontro pubblico.

Con l’approvazione del testo del Protocollo d’intesa che sancisce la nascita del Coordinamento, sottoscritto da venti associazioni, si è proceduto anche all’approvazione di una nuova versione del Manifesto e a quello di uno specifico logo.

Tra i principali obiettivi del Coordinamento vi è la promozione di un nuovo approccio alle politiche di inclusione e partecipazione che tenga maggiormente in considerazione i reali bisogni delle nuove generazioni, attraverso la creazione e il consolidamento di rapporti stabili con istituzioni e organizzazioni a livello nazionale e internazionale. Il Coordinamento consentirà inoltre di promuovere un proficuo scambio tra le associazioni che rappresentano i giovani con background migratorio.

Tra i primi impegni annunciati, lo sviluppo di una campagna, rivolta alle istituzioni internazionali, nazionali e locali, che promuova la nascita del Coordinamento e il Manifesto e l’organizzazione, a marzo del 2017, in collaborazione tra Miur, Ministero del Lavoro e Istituto Cervi di Reggio Emilia, del convegno “Costruttori di ponti”, che sarà incentrato sugli ambiti tematici contenuti nel Manifesto – scuola, lavoro, cultura, cittadinanza – su cui le associazioni lavoreranno, mettendo in gioco le proprie competenze.

Il portale Integrazione Migranti ha messo a disposizione del Coordinamento un’area dedicata, che include le informazioni sul Coordinamento e sul Manifesto. L’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) ha offerto invece un supporto per le future attività, all’interno di uno scenario che vede i giovani con background migratorio protagonisti dei processi di crescita, integrazione e co-sviluppo. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform