direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Missione in Australia dell’Efasce

ASSOCIAZIONI

Rappresentata dal presidente Michele Bernardon e dal vescovo di Concordia-Pordenone mons. Giuseppe Pellegrini

 

 

PORDENONE/SYDNEY – Con un pranzo sociale nel salone delle feste della Casa Italia di Sydney, dove si sono dati appuntamento i nostri corregionali giunti dall’intera regione del New South Wales, si è conclusa la prima parte della missione in Australia di Efasce, rappresentata dal presidente Michele Bernardon e dal vescovo di Concordia- Pordenone mons. Giuseppe Pellegrini.

Dopo aver ringraziato il padrone di casa Sergio Laureti, presidente del Club Italia, per la generosa ospitalità offerta, e la presidente del Fogolar Furlan di Sydney, Lidia Gentilini, per l’impegno profuso alla riuscita del pranzo sociale, il presidente Bernardon ha rivolto un ringraziamento particolare al presidente di Efasce di Sydney, Giannino Morassut, il quale, coadiuvato dal figlio Tino e dal grande amico Ben Sonego, ha organizzato la visita a Sydney della delegazione Efasce.

«Sono veramente felice e onorato di essere qui con voi, oggi, soprattutto vedendo una presenza cosi numerosa che dimostra come il senso di appartenenza e di attaccamento alla propria terra di origine sia ancora ben presente nella vostra comunità. La Regione Friuli Venezia Giulia è una piccola regione – ha continuato Bernardon – ma vista da qui, a 15.000 chilometri di distanza, è ancora più piccola, per questo è sempre più indispensabile per gli emigranti e per le associazioni che li rappresentano trovarsi e lavorare assieme. Gli emigranti di prima generazione sono sempre meno e i loro discendenti, cosi come quelli di nuova emigrazione, hanno bisogni e aspettative diverse rispetto al passato, di conseguenza se vogliamo rendere un servizio ai nostri emigranti dobbiamo unire maggiormente le nostre forze e fare sistema.

Un piccolo ma importante passo in avanti verso un maggiore coinvolgimento collettivo dei nostri emigranti è stato compiuto recentemente anche dalla nostra Regione – ha annunciato Bernardon -. Il consiglio regionale, infatti, lo scorso mese di agosto ha approvato una legge che istituisce la Giornata dei corregionali all’estero, che quest’anno verrà celebrata il 28 luglio nell’auditorium della sede della Regione a Udine.

Sarà l’occasione per una grande festa dove si potranno incontrare tutti i corregionali che si troveranno in regione in quella data.

Molto apprezzato dai presenti l’intervento del vescovo mons. Giuseppe Pellegrini che ha avuto parole di plauso per i nostri corregionali: «Questi giorni trascorsi in mezzo a voi – ha detto il presule – entrando nelle vostre case e visitando un centro per anziani, ho avuto modo di constatare con grande soddisfazione come, dopo parecchi anni da quando siete arrivati qui – dove, a prezzo di grandi sacrifici, avete ricostruito la vostra vita -, avete saputo conservare nel tempo e trasmetterli ai vostri figli i principi cristiani e i valori della famiglia».(Pagina Pordenonesi del 5 febbraio /Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform