direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Missione imprenditoriale nella Regione russa di Lipetsk

INTERNAZIONALIZZAZIONE

Alla guida l’ambasciatore d’Italia a Mosca, Cesare Maria Ragaglini. Hanno partecipato Ice, Camera di commercio italo-russa e Sace

 

MOSCA – L’ambasciatore d’Italia a Mosca, Cesare Maria Ragaglini, ha guidato una missione imprenditoriale nella città di Lipetsk, capoluogo di una delle Regioni russe più interessanti sotto il profilo delle opportunità d’investimento italiane, anche grazie alla istituzione di una Zona Economica Speciale (ZES).

La missione – alla quale partecipano l’Agenzia Ice, la Camera di commercio italo-russa e la Sace – ha avuto come obiettivo quello di rafforzare la presenza dell’Italia nell’Oblast sul piano degli investimenti e della creazione di joint-venture con partner locali. Al momento, delle 7 imprese straniere finora localizzate nella ZES, ben 4 sono italiane.

Nel corso della visita Ragaglini ha incontrato il Governatore della Regione, Oleg Petrovich Korolev, ha visitato gli stabilimenti delle aziende NLMK (tra i leader mondiali dell’acciaio e con un centro di produzione a Verona) e dell’Indesit-Whirpool, e ha infine partecipato all’apertura del Business Forum sull’attrazione degli investimenti italiani, all’interno del quale hanno luogo incontri b2b tra le aziende italiane presenti e quelle russe.

La missione è stata anche l’occasione per approfondire la cooperazione italo-russa nel settore dell’istruzione. Sono stati infatti realizzati incontri a livello tecnico finalizzati a porre le basi per una maggiore diffusione della lingua italiana nelle scuole e nell’università, come seconda lingua di apprendimento, nonché per l’introduzione dell’italiano negli esami di Stato EGE.

“La scelta di aprire il 2017 con una missione a Lipetsk non è casuale: riteniamo che in questa Regione gli investitori e le imprese italiane possano avere un ruolo pionieristico, rafforzato anche dall’istituzione della ZES, in cui molte delle nostre aziende si trovano a operare – ha affermato Ragaglini. “Inoltre – ha aggiunto, – nell’Oblast di Lipetsk abbiamo la fortuna di poter contare su un sistema amministrativo solido e articolato, in grado di rispondere a tutte le esigenze di un’impresa estera che voglia affacciarsi su questo mercato, e su un Consolato onorario, che ha fornito un valido sostegno alle aziende già operanti sul territorio, impegnandosi al contempo a facilitare l’ingresso di capitali e nuove realtà imprenditoriali”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform