direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Mattarella: La solidarietà è la chiave di ogni vero progresso: sociale, culturale, economico

QUIRINALE

Messaggio del Presidente della Repubblica per l’edizione 2021 di “Molte fedi sotto lo stesso cielo”, la rassegna culturale delle Acli di Bergamo

ROMA – “L’avvio della nuova edizione di ‘Molte fedi sotto lo stesso cielo’ è un segno di vitalità e di speranza, anzitutto per la città di Bergamo, che intende riconquistare tutti quegli spazi di vita che la pandemia ha condizionato e, non di rado, ridotto. È con questo spirito che desidero rivolgere agli organizzatori, e a quanti parteciperanno al ricco programma di incontri e di riflessioni, il saluto più cordiale e, al tempo stesso, esprimere l’apprezzamento per l’impegno a servizio della crescita della comunità”. Così il Presidente della Repubblica in un messaggio al Presidente delle Acli di Bergamo, città simbolo di rinascita dopo i contagi da Covid-19 che l’hanno colpita duramente.

“Come suggerisce il titolo scelto per questo 2021 – prosegue Mattarella -, dobbiamo riuscire, insieme, a dire ‘noi’, respingendo le tentazioni di chiusure egoistiche e sfuggendo all’illusione che basti alzare una barriera per salvare se stessi. Pensare il ‘noi’, progettare per il ‘noi’ e non limitarsi a un io separato è la condizione per divenire davvero costruttori del proprio futuro. Lo abbiamo visto in questi mesi difficili e drammatici: solo se prevale il bene comune si può affrontare e superare un pericolo tanto grande. La citazione biblica – presente nel tema generale del vostro programma di incontri – sulla notte che va vissuta e vigilata per prepararsi alla nuova alba contiene un duplice richiamo: alle coscienze individuali, sollecitate a migliorarsi facendo tesoro degli errori che inevitabilmente si compiono, e alla comunità nel suo insieme, chiamata a dar vita a una coscienza collettiva attraverso strutture di partecipazione in grado di rendere ogni persona autenticamente libera”.

“Il ‘noi’ è la chiave per conquistare condizioni di vita migliori rispetto a quelle che preesistevano prima della crisi – conclude Mattarella -. La solidarietà è la chiave di ogni vero progresso: sociale, culturale, economico. Il libero confronto, la trasmissione delle esperienze, il dialogo tra culture, la convivialità delle differenze, la ricerca e il pensiero critico sono ingredienti irrinunciabili di una crescita civile, di un potenziamento del senso etico”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform