direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Mattarella: Il rispetto per la dignità umana e la promozione dei principi di uguaglianza e giustizia costituiscono i pilastri di una società giusta

DIRITTI UMANI

Dichiarazione del Presidente della Repubblica  Mattarella in occasione della Giornata mondiale dei diritti umani

ROMA – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata mondiale dei diritti umani che ricorre il 10 dicembre, ha rilasciato una dichiarazione, ricordando che “con l’adozione, quasi 70 anni fa, della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite non ha soltanto fatto propria una serie di principi di fondamentale importanza giuridica e politica, ma ha fornito alla comunità internazionale uno strumento essenziale per orientare l’attività degli Stati verso il riconoscimento e la tutela dei diritti di ogni persona”.

“A testimonianza della duratura universalità dei valori che l’hanno ispirata, rilevanti nel 1948 come oggi, la Dichiarazione mantiene intatto il suo carattere di attualità – ha proseguito il capo dello Stato -. E’ questo il senso della Giornata dei diritti umani, celebrata oggi in tutto il mondo per ricordarci che il rispetto per la dignità umana e la promozione dei principi di uguaglianza e giustizia costituiscono i pilastri di una società giusta, capace di rispettare le differenze e di valorizzare il contributo che ciascuno offre al benessere generale”.

“Nei molteplici scenari di crisi che affliggono il pianeta assistiamo quotidianamente a violenze, abusi e discriminazioni, soprattutto nei confronti dei gruppi più vulnerabili e di minoranze etniche o religiose. Talvolta perfino i più basilari tra i diritti umani sono oggetto di inaccettabili violazioni. Di fronte a questo divario tra principi e loro applicazione, la comunità internazionale è chiamata a azioni coerenti per promuovere, in tutte le sedi e senza distinzioni, le libertà fondamentali di ciascuno, sulla base dei principi di universalità, indivisibilità e interdipendenza dei diritti umani. Un’alta soglia di vigilanza – ha concluso Mattarella – deve accompagnarci, per assicurare livelli di protezione sempre più elevati nei confronti delle vittime, con il concorso sia delle agenzie specializzate, sia delle organizzazioni della società civile attive nella difesa dei diritti umani”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform