direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Massimo Ungaro (Pd) : “Più di tremila gli italiani detenuti all’estero, la maggior parte in Europa ma anche in paesi lontanissimi”

ITALIANI ALL’ESTERO

Il deputato della circoscrizione Estero.-ripartizione Europa ha rivolto una interrogazione al ministro degli Esteri Moavero Milanesi e al ministro della Giustizia Bonafede

 

 

ROMA – Affinché “si valuti con estrema urgenza l’istituzione presso i rispettivi dicasteri e per quanto di competenza, di un ufficio di collegamento interministeriale a supporto delle nostre missioni diplomatiche all’estero allo scopo di dare piena applicazione a tutela dei nostri connazionali detenuti all’estero alla Convenzione sul trasferimento delle persone condannate, adottata a Strasburgo il 21 marzo 1983 e già ratificata dal nostro Paese”, Massimo Ungaro – , deputato del Pd eletto nella circoscrizione Estero –ripartizione Europa – ha presentato un’interrogazione sugli italiani detenuti all’estero ai ministri degli Affari Esteri e della Giustizia. L’on. Ungaro fa presente che   “dalle prigioni della Mauritania alle carceri del Venezuela, sono oltre tremila gli italiani detenuti all’estero, la maggior parte in Europa ma anche in paesi lontanissimi. Colpevoli o innocenti, spesso scontano la pena senza tutela dei diritti umani”.

Sono vicende, sottolinea Ungaro , di cui si occupa da anni l’associazione “Prigionieri del Silenzio” e di cui “si è interessato con forza e lealtà il senatore Luigi Manconi nella passata Legislatura e che io con un primo atto di sindacato ispettivo sul tema desidero riportare all’attenzione del neo eletto Parlamento della Repubblica”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform