direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Mariangela Zappia Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti

DIPLOMAZIA

E’ la prima  donna ad assumere tale incarico  

 

Soddisfazione dell’Associazione Donne Diplomatiche e Dirigenti: “Un esempio per tutte ed un grande passo verso la parità di genere in Italia”

 

ROMA – Mariangela Zappia è stata nominata dal Governo Draghi Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti. Sostituirà Armando Varricchio che andrà a guidare la Rappresentanza d’Italia in Germania.

Mariangela Zappia (nata nel 1959 a Viadana, Mantova), laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all’Università di Firenze,  in carriera diplomatica dal 1983, è la prima diplomatica italiana ad assumere tale incarico. Come nel 2014 era stata la prima donna italiana ad essere scelta come Ambasciatrice alla Nato, e nel 2018 la prima in 70 anni a diventare Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York.

Soddisfazione è stata espressa, con un tweet dall’Associazione Donne Italiane Diplomatiche e Dirigenti: “54 anni dopo l’ingresso della prima donna in carriera diplomatica, Mariangela Zappia è stata nominata oggi prima Ambasciatrice d’Italia a Washington. Un esempio per tutte ed un grande passo verso la parità di genere in Italia! In bocca al lupo!”

Il curriculum della neo Ambasciatrice a Washington

Diplomatica di carriera con oltre 30 anni di esperienza  Mariangela Zappia assume il suo incarico come Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York dall’agosto 2018, dopo aver svolto le funzioni di Consigliera Diplomatica e Sherpa G7 – G20 del Presidente del Consiglio dei Ministri (2016 – 2018). E’ stata la prima donna in Italia a rivestire questo ruolo, nonché a ricoprire la carica di Rappresentante Permanente presso il Consiglio Atlantico e presso le Nazioni Unite.

Esperienze professionali:  Rappresentante Permanente d’Italia presso il Consiglio Atlantico (NATO) a Bruxelles (2014-2016);  Capo della Delegazione dell’Unione Europea presso le Nazioni Unite e le Organizzazioni Internazionali a Ginevra (2011-2014);Ministro Plenipotenziario presso la Rappresentanza Permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite e le Organizzazioni Internazionali a Ginevra (2007-2011); Incarico speciale di coordinatrice dei maggiori eventi durante la Presidenza italiana G8 nel 2009, inclusi quelli sui temi della violenza di genere, donne, pace e sicurezza;  Capo Ufficio Mediterraneo, Medio Oriente e Balcani della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero per gli Affari Esteri a Roma (2007); Primo Consigliere alla Rappresentanza Permanente presso le Nazioni Unite a New York (2000-2003); Primo Consigliere all’Ambasciata d’Italia a Bruxelles. Incarico speciale, distaccata presso la task-force informazione della NATO durante il conflitto in Kosovo (1997-2000); Consigliere, responsabile delle relazioni con la stampa e i media italiani presso il Servizio Stampa e Informazione e l’Ufficio del Portavoce del Ministro degli Affari Esteri a Roma (1994 -1997); Precedentemente ha ricoperto incarichi presso il Consolato Generale a New York (1990-1993) e l’Ambasciata d’Italia a Dakar (1986-1990). Ha iniziato la carriera diplomatica nel 1983 presso l’Ufficio Giuridico del Ministero degli Affari Esteri e, successivamente, presso l’Ufficio Maghreb e Medio Oriente della Direzione Generale per gli Affari Politici e la Sicurezza.

E’ membro dell’Advisory Board della Casa Italiana Zerilli-Marimò dell’Università di New York ed è un Honorary Trustee del Board of Trustees della Scuola Internazionale delle Nazioni Unite (UNIS). Fa inoltre parte dell’International Advisory Council del think tank International Peace Institute (IPI). Membra attiva dell’International Gender Champions Network che si propone di promuovere la parità di genere e la partecipazione delle donne nei processi decisionali in tutti i settori.

Nel giugno 2019 le è stata conferita la “Mela d’Oro”, un riconoscimento assegnato dalla Fondazione Marisa Bellisario alle donne che si sono contraddistinte per il loro contributo, a livello nazionale e internazionale, in istituzioni pubbliche, management, scienza, economia, cultura, media e sport. Nel 2002 le è stata conferita l’onorificenza di “Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana” e nel 2018 di quella di “Commendatore”.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform