direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Istituto Italiano di Cultura di Haifa organizza una serie di conferenze dedicata a Sandro Botticelli

APPUNTAMENTI

“Fu Sandro persona molto piacevole” è curata da Irina Chernetsky, docente di Storia dell’arte presso l’Università di Haifa e quella di Bar-Ilan. Il primo incontro è in programma l’8 novembre

 

HAIFA – L’Istituto Italiano di Cultura di Haifa organizza la serie di conferenze intitolata “Fu Sandro persona molto piacevole” dedicata a Sandro Botticelli e curata da Irina Chernetsky, docente di Storia dell’arte presso l’Università di Haifa e quella di Bar-Ilan.

Il titolo è la definizione con cui Giorgio Vasari definisce Botticelli nel suo famoso libro “Le vite de’ più eccellenti pittori, scultori e archi tettori”.

Lo stile artistico di Sandro Botticelli (c. 1445-1510) si staglia sullo sfondo dell’arte fiorentina della fine del XV secolo ed è immediatamente riconoscibile. Fu strettamente legato a importanti famiglie fiorentine come i Medici e i Vespucci. Illustrò la Commedia di Dante, realizzò celebri dipinti di soggetto mitologico, tra cui la Nascita di Venere e la Primavera, e sotto l’influenza del Savonarola, realizzò alcuni dei dipinti a tema religioso più espressivi del suo tempo.

Le conferenze sono gratuite e in lingua ebraica.

Il programma prevede: “Venere, la dea dell’amore, nell’arte di Botticelli”, l’8 novembre; “Botticelli: l’artista dei dotti mecenati fiorentini”, il 22 novembre; “Temi religiosi nell’arte di Botticelli” il 6 dicembre.

Tutti gli incontri cominceranno alle ore 19 e si svolgono in presenza, ma sono disponibili anche online. È necessaria la registrazione all’indirizzo iichaifa@esteri.it. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform