direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Lino e il microfono, interviste e ricordi”

LIBRI
“Lino e il microfono, interviste e ricordi”
L’autore, Lino Manocchia, tra presidenti USA, Hollywood e la sua Indy. La presentazione giovedì 24 ottobre alla Sala Buozzi di Giulianova
GIULIANOVA (Teramo) – Tutto l’amore per il giornalismo e la passione di un uomo che della curiosità ha fatto il proprio mestiere. È prima di tutto questo quello che traspare sfogliando le pagine del libro “Lino e il microfono, interviste e ricordi”,scritto dal giornalista Lino Manocchia e pubblicato dalla casa editrice Artemia. 
La presentazione, a cura del critico Simone Gambacorta, si terrà giovedì 24 ottobre, con inizio alle ore 17,30, presso la Sala Buozzi di Giulianova paese. All’evento prenderanno parte il sindaco di Giulianova Francesco Mastromauro, il presidente dell’associazione Teramo Nostra Piero Chiarini, il Presidente dell’Odg Abruzzo Stefano Pallotta, il Presidente del Circolo della Stampa Abruzzo Marcello Martelli e il giornalista Ludovico Raimondi. A fare da moderatrice sarà la giornalista Roberta Di Sante. È prevista, altresì, la presenza del giornalista Rai Giampiero Manocchia, mentre l’autore interverrà in videoconferenza direttamente da New York.
Inoltre, nel corso del galà di chiusura del Premio “Gianni Di Venanzo” che si terrà presso il cineteatro cComunale di Teramo il 26 ottobre, l’autore sarà insignito di un’onorificenza da parte del sindaco Mastromauro.
“Lino e il microfono” è una vera e propria raccolta di avventure, esperienze, ricordi e soprattutto interviste del giornalista che, partito dalla sua Giulianova, è approdato fin oltreoceano, dove la sua carriera ha imboccato la strada del successo. Un libro che ripercorre le tappe più importanti di 65 anni di vita votata al giornalismo e, nel corso dei quali, Lino Manocchia ha incontrato e intervistato i più grandi divi del cinema. Al suo microfono nessuno è riuscito a sottrarsi, neppure lo schivo Paul Newman con il quale l’autore condivideva una grande passione per le auto e le corse.
A chi gli chiede com’è stato l’impatto con il nuovo mondo, Manocchia risponde: “È una terra sconfinata, avvincente, aperta a chi ha la volontà di lavorare e migliorare”. E a lui questa volontà non è mai mancata, così come la passione per la propria professione trasmessagli dal padre Francesco Manocchia.
L’America, come lui stesso scrive, lo ingoiò letteralmente: le esperienze alla Rai, i giornali, programmi televisivi e radiofonici. Tramite la “Voice of America” intervistò cinque presidenti degli Stati Uniti, le più grandi star di Hollywood e i protagonisti del nostro cinema. (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform