direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Emilia-Romagna fa rete in Sud Africa

RISORSE AGRICOLE

Industria 4.0, nuove tecnologia in agricoltura e contrasto al cambiamento climatico. Nel 2018 il Gauteng al Summit organizzato dalla Regione con California, Assia e Guangdong

 

BOLOGNA – Attività produttive, agricoltura, ‘climate change’: l’Emilia-Romagna chiama a raccolta i territori più avanzati del mondo per confrontarsi su un modello di crescita sostenibile: anche la provincia sudafricana del Gauteng sarà tra i protagonisti del Summit che la Regione organizzerà a ottobre 2018, a Bologna, invitata insieme ai governi locali di Assia (Germania), California (Stati Uniti), Guandong (Cina) con cui la Regione ha già sottoscritto accordi di cooperazione.

E’ uno dei risultati della missione istituzionale in Sudafrica appena conclusa guidata dall’assessore regionale all’Agricoltura, Simona Caselli.

Al centro della visita a Johannesburg il meeting bilaterale con il presidente della Provincia del Gauteng, David Makhura. Il faccia a faccia tra istituzioni ha portato alla definizione di un programma di lavoro per il 2017 e il 2018 e alla collaborazione a progetti di gestione delle risorse idriche per contrastare il cambiamento climatico, programmi scientifici tra Università, sviluppo di servizi per l’agricoltura e le filiere agroalimentari.

Incentivare gli scambi di ‘saperi’ in ambito accademico è uno degli obiettivi degli incontri con le Università di Pretoria, Vaal e Witwatersrand. Uno dei primi progetti è quello con l’Università di Bologna con cui è stata attivata una collaborazione sul programma Twinning per la formazione sui processi innovativi da applicare ai servizi veterinari.

Altro tema al centro degli scambi tra istituzioni, la gestione delle risorse idriche per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici e la nuova frontiera rappresentata dall’agricoltura di precisione, come ad esempio l’uso di macchine guidate da dati satellitari per interventi mirati quali il controllo dello ‘stato di salute’ delle piante, in grado di ridurre i costi nel rispetto dell’ambiente. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform