direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Embo Young Investigators Award va allo scienziato italiano Luca Tiberi, professore di Biologia e team leader e dell’Armenise Harvard Laboratory of Brain Disorders and Cancer all’Università di Trento

RICERCATORI ITALIANI

 

TRENTO – E’ italiano il migliore scienziato europeo under 40. Il trentino  Luca Tiberi –  professore di Biologia e team leader e dell’Armenise Harvard Laboratory of Brain Disorders and Cancer all’Università di Trento – si è aggiudicato l’Embo Young Investigators Award. (Embo è una organizzazione che coinvolge più di 1800 ricercatori impegnati nel promuovere le eccellenze che operano nel settore scientifico). Era dal 2016 che un italiano non  vinceva l’ambito riconoscimento.

Il team di ricerca guidato da Tiberi ha recentemente ottenuto importanti risultati nello studio dei tumori al cervello. In particolare, utilizzando gli organoidi creati in laboratorio, ha scoperto un importante meccanismo all’origine del medulloblastoma, il cancro cerebrale più comune in età pediatrica e presente anche negli adulti.

Il premio permetterà ora al prof. Tiberi e al suo team di ricerca all’Università di Trento di potenziare gli studi sugli organoidi, che in futuro potrebbero permettere di produrre una grande quantità di tumori in laboratorio a costi ridotti, effettuando così screening ampi per valutare nuove terapie. Il premio è anche un riconoscimento indiretto al lavoro della Fondazione Armenise Harvard, che attraverso il programma Career Development Award attira in Italia giovani scienziati per istituire nuovi gruppi di ricerca in campo biomedico in vari centri di eccellenza italiani.

Dopo una laurea in Biotecnologie Mediche all’Università di Bologna e un dottorato di ricerca in Oncologia Molecolare all’Università di Trieste, Luca Tiberi si è trasferito a Bruxelles, dove ha lavorato sui tumori cerebrali nel laboratorio di Pierre Vanderhaeghen. È rimasto in Belgio quasi 8 anni, durante i quali si è specializzato sulla tecnologia alla base dello sviluppo degli organoidi cerebrali, ovvero ‘cervelli in provetta’ per studiare i meccanismi alla base del cancro al cervello.

Nel 2016 ha vinto il Career Development Award (CDA) della Fondazione Armenise Harvard, che finanzia la ricerca di base in campo biomedico alla Harvard Medical School di Boston e in Italia. Dopo essersi aggiudicato il CDA 2016, Luca Tiberi è rientrato in Italia e ha istituito l’Armenise Harvard Laboratory of Brain Disorders and Cancer al Dipartimento Cibio dell’Università di Trento.

Nel 2018 Luca Tiberi si è aggiudicato il My First AIRC Grant, finanziato dalla Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro. Ancora, nel 2019 ha vinto un finanziamento della Fondazione CARITRO per la creazione di nuovi organoidi di cervello e polmone. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform