direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Legge di Bilancio, Francesca La Marca (Pd): “Le mie proposte per migliorare le misure per gli italiani all’estero”

CAMERA DEI DEPUTATI

Tre i filoni di iniziativa: turismo di ritorno, servizi consolari, internazionalizzazione

ROMA – “Anche quest’anno, come negli anni della precedente legislatura, il mio impegno per migliorare alcune misure per gli italiani all’estero, in occasione dell’esame della legge di bilancio, è stato convinto e concreto”. Così Francesca La Marca , deputata del Pd eletta nella circoscrizione Estero-riprtizione Nord e Centro America, che spiega “i filoni di iniziativa che ho toccato sono stati sostanzialmente tre: il turismo di ritorno; il miglioramento dei servizi consolari; l’internazionalizzazione”.

“Il turismo di ritorno – prosegue l’on. La Marca –  è una delle chiavi più efficaci per dare ristoro all’economia italiana che da anni vive una situazione di fatica e per rinsaldare i rapporti con le nostre comunità. Per questo ho proposto la istituzione di un fondo quadriennale per cofinanziare i progetti che Regioni, associazioni ed enti di varia natura possano avanzare in questo settore, con particolare riguardo a quelli finalizzati allo sviluppo delle aree interne del Paese.

Per il miglioramento dei servizi da prestare ai nostri connazionali, che fin dalla scorsa legislatura è uno dei miei fondamentali obiettivi, ho proposto la destinazione di risorse aggiuntive per l’assunzione dei contrattisti e di triplicare i fondi per sostenere la benefica attività dei consolati onorari, specie nei grandi Paesi. Un piccolo spiraglio di luce si è aperto a questo proposito con l’accettazione come raccomandazione da parte del Governo di un mio ordine del giorno in cui ho ribadito l’obiettivo dell’emendamento e ho chiesto anche di adoperarsi per spostare a 75 anni il limite d’età delle funzioni dei consoli onorari.

Sul decisivo tema dell’internazionalizzazione, ho presentato un emendamento migliorativo dei contributi destinati al cofinanziamento dei progetti della Camere di commercio italiane all’estero, che sono veri agenti moltiplicatori di opportunità per le imprese italiane nel mondo e di sviluppo delle business community di origine italiana”. La deputata del Pd prosegue la sua riflessione rilevando come la maggioranza e il Governo abbiano su questi punti  “calato la saracinesca su tutta la linea”.

“Ma è solo una tappa, – conclude La Marca – la corsa è ancora lunga. Sono convinta che le buone ragioni alla fine finiscono sempre con l’essere riconosciute e con l’affermarsi”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform