direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Le iniziative curate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

FORUM PA

Da oggi fino al 24 maggio il Mit presenta le sue più recenti innovazioni di interesse per la pubblica amministrazione

 

ROMA – Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti presenta al Forum PA 2018, in corso da oggi fino al 24 maggio al centro congressi “la Nuvola” di Roma, le sue più recenti innovazioni di interesse per la pubblica amministrazione.

Una maggiore trasparenza e conoscenza per i cittadini, le associazioni di categoria e gli enti locali è stata favorita dall’implementazione dei dataset nei portali open data e open cantieri. I dataset sono 43, si va dai cantieri aeroportuali, alle opere incompiute, ai contratti di programma, alle opere in corso in tutte le 15 Autorità di sistema portuale i dati aperti del Sistema Informativo Demanio marittimo. Per quanto riguarda Opencantieri – si legge nella nota diffusa dal Ministero in proposito, – i dati riguardano 32 interventi prioritari e oltre 1.500 interventi su rete stradale e ferroviaria.

Tra le novità, la nuova piattaforma “Esplora i cantieri” un vero e proprio #sguardodalcielo che permette di esplorare due cantieri pilota nell’ambito delle 25 opere strategiche: la Torino-Lione e l’Autostrada del Mediterraneo.

Il quadro delle innovazioni che il MIT sta disegnando, in chiave digitale e sostenibile, verrà presentato invece il 24 maggio, durante il seminario “Il BIM e la trasformazione digitale di strutture e infrastrutture”. Si parlerà quindi dell’uso del Building Information Modeling (Bim), recentemente approvato, nelle fasi di progettazione, costruzione e gestione delle opere e nelle relative verifiche. Altro tema sarà quello delle smart roads e dei veicoli a guida autonoma, ovvero la tecnologia della futura mobilità su strada, fondamentale per #connetterelitalia, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto che stabilisce i criteri di qualificazione e le regole per la sperimentazione su strada.

Il Ministero divulgherà infine le schede dei progetti di Educazione Stradale rivolti agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado ed agli over65, per una maggiore diffusione delle cultura della sicurezza. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform