direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Le Acli Baviera alla videoconferenza della Fai

ASSOCIAZIONI

ROMA  – Il 10 giugno si è tenuta la videoconferenza della Federazione ACLI Internazionali. Il Presidente delle ACLI Italia, Emiliano Manfredonia, è stato eletto all’unanimità dai voti dei Delegati alla Presidenza della FAI.

Ai lavori hanno partecipato anche le Acli Baviera: “Nel suo intervento – riferiscono – il Presidente delle ACLI Baviera, Carmine Macaluso, ha sottolineato come la FAI, dopo 25 anni, abbia la necessità di una rifondazione e porre tra le priorità, attraverso strategie mirate, il superamento delle  sofferenze e della crisi che il mondo associativo in emigrazione registra ormai da anni.

Forme costruttive di autocritica dovranno porre le condizioni perché l’immagine e la sostanza delle ACLI si ricompatti attorno al binomio Movimento e Servizi di Patronato operanti ancora sui territori di riferimento, in unica sorgente di energia e vitalità propositiva. La FAI promotrice della convocazione degli Stati generali dell’Associazionismo acquista profilo e contenuto per affermare anche che i sei milioni di Italiani che vivono il mondo, non devono rappresentare una risorsa marginale, ma possono assumere ruoli importanti nella diffusione di lingua e cultura, nel sostegno all’economia nazionale, nella rinascita del Meridione, nei valori di rispetto per l’ambiente, nel riciclaggio e smaltimento dei rifiuti. Nella nota si sottolinea inoltre come la normativa che regola le elezioni dei Comites  “condanni” i Comitati, le cui elezioni sono previste per il prossimo 3 dicembre, “ad un confronto con un elettorato estremamente ridotto, per la preventiva iscrizione alle liste elettorali, per la raccolta di necessarie firme per la presentazione delle liste, senza il fattivo, previsto supporto di  sufficiente personale consolare”.

In quest’ottica di rinascita, fondamentale risulta il rapporto di cooperazione con le Acli e Regioni italiane, soprattutto al sud. La Germania ospita la comunità siciliana più numerosa oltralpe al mondo. Riqualificare le ACLI significa riacquistare un ruolo di interlocuzione con il Governo regionale, con la Consulta all’emigrazione, con la Conferenza episcopale, per affermare rapporti diretti di cooperazione, investimenti negli scambi diretti tra Germania e Sicilia, nell’università, nel turismo, nei siti archeologici. Ecco la nuova dignità, il riaffermarsi di un’Associazione, le ACLI, che ha seguito l’emigrazione italiana sin dai suoi albori”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform