direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Laura Garavini (Pd): “Ottima l’analisi della sociologa Edith Pichler: a 60 anni dagli accordi italo tedeschi alla comunità italiana servono inclusione e rappresentatività ancora più solide”

ITALIANI ALL’ESTERO

La deputata eletta nella circoscrizione Europa commenta lo studio sull’emigrazione italiana in Germania della sociologa e componente del Cgie

 

 

ROMA – “Non c’è dubbio che l’integrazione degli emigrati italiani in Germania si sia rivelata nel tempo un successo di cui andare fieri, sia in terra tedesca che italiana. Quest’anno lo abbiamo sottolineato più volte, sia al Parlamento italiano con il ministro all’Europa, Michael Roth, come pure con la cancelliera Merkel e la ministra all’Integrazione, Özoguz, al Bundeskanzleramt, festeggiando ufficialmente i sessant’anni degli accordi bilaterali italo-tedeschi.

Tuttavia resta ancora parecchio da fare sul fronte dell’inclusione dei nostri cittadini residenti in Germania. Lo dimostra l’utile recente studio della sociologa Edith Pichler, che partendo da una serie di statistiche comparative, dimostra come siano ancora troppo pochi gli italiani che partecipano attivamente alla vita politica tedesca, mentre invece sono ancora troppi gli alunni di origine italiana che si ritrovano penalizzati da un sistema scolastico selettivo come quello tedesco”. Lo ha detto Laura Garavini, deputata Pd della circoscrizione Europa e presidente dell’Intergruppo parlamentare di amicizia Italia-Germania, commentando l’analisi pubblicata dalla sociologa e componente del CGIE Germania, Edith Pichler, pubblicata sul sito “Mediendiest Integration”, disponibile al seguente link: https://mediendienst-integration.de/artikel/gastkommentar-edith-pichler-60-jahre-anwerbeabkommen-zwischen-deutschland-und-italien.html

“Edith Pichler – ha concluso Garavini – evitando facili trionfalismi fa un bilancio obbiettivo della presenza italiana in Germania e allo stesso tempo fornisce una serie di proposte concrete per il futuro, volte a migliorare la partecipazione degli italiani nella società tedesca”.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform