direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Laura Garavini (Italia Viva): “Donne e uomini dell’Esercito realizzano nostri principi democratici di pace ed equità”

PARLAMENTARI ELETTI ALL’ESTERO

La Presidente della Commissione Difesa, eletta all’estero nella ripartizione Europa,  in occasione dei 159 anni di vita della Forza armata

ROMA – “Le donne e gli uomini impegnati nell’Esercito italiano sono parte integrante della collettività e del nostro sentire comune. Il loro impegno quotidiano è volto non solo alla tutela della sicurezza, sia nel territorio nazionale che nei contingenti esteri, ma anche alla promozione dei valori fondanti della nostra democrazia. Con la loro dedizione, si impegnano per il mantenimento della pace negli scenari di guerra. Così come garantiscono con il loro intervento all’interno dei confini nazionali la possibilità di costruire rapidamente infrastrutture, ospedali, scuole. Rendendo possibile, di fatto, il perseguimento della salute pubblica ed il superamento di fasi complesse. Anche nei momenti di maggiore difficoltà per il Paese”. Lo dichiara la senatrice Laura Garavini (Italia Viva), eletta all’estero nella ripartizione Europa e Presidente della Commissione Difesa, in occasione dei 159 anni di vita dell’Esercito.

“Il ruolo di questa Forza armata – afferma Garavini – è oggi ancora più imprescindibile. Lo abbiamo visto con l’emergenza sanitaria. Ma ne abbiamo avuto già prova in tanti altri episodi tragici della nostra storia, dai terremoti alle alluvioni. Momenti nei quali l’Esercito non ha mai fatto mancare il proprio contributo, al pari delle occasioni felici, come le manifestazioni pacifiche o i grandi eventi pubblici. Gli italiani si riconoscono nell’Esercito perché con esso condividono i medesimi valori. E si sentono accumunati da un unico, grande senso di comunità”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform