direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’appello della Uim in vista del rinnovo dei Comites

ITALIANI ALL’ESTERO

Sollecitare l’iscrizione dei connazionali all’elenco degli elettori fino al 18 marzo

 

ROMA – La Uim lancia un ultimo appello per l’iscrizione dei connazionali all’elenco degli elettori presso gli uffici consolari di riferimento, iscrizione necessaria per partecipare al rinnovo dei Comites previsto il 17 aprile prossimo.

“Dalle notizie in nostro possesso – si legge nella nota diffusa in proposito e sottoscritta dal presidente Uim Mario Catellengo, – ad una settimana dalla chiusura delle preiscrizioni nell’Albo degli elettori degli Uffici consolari di riferimento, ci risulta che, su 3.747.341 elettori iscritti all’Aire, si sono registrate solo poco più di 212.000 persone, ovvero neppure il 6% degli aventi diritto”. Un dato che confermerebbe il rischio flop già annunciato e imputato in parte al rinvio del rinnovo degli organismi e alla novità introdotta dell’iscrizione necessaria all’esercizio del diritto di voto.

“A questo punto, pur apprezzando e confidando nell’efficacia degli spot pubblicitari sulle elezioni dei Comites del 17 aprile,  ripresi e diffusi dalla RAI da qualche giorno – afferma Castellengo, – come Uim riteniamo che debba essere lanciato un forte appello all’associazionismo italiano nel mondo (circoli Uim compresi, ovviamente) ed alle migliaia di candidati delle varie liste affinché facciano un ultimo sforzo ed utilizzino questa ultima settimana rimasta a disposizione, prima della scadenza del 18 marzo, per far aumentare sensibilmente il numero delle iscrizioni all’Albo degli elettori. In gioco, in questa circostanza – avverte il presidente Uim, – anche in conseguenza dell’aria che tira in Italia nei confronti degli italiani all’estero, c’è non solo la sopravvivenza dei Comites bensì l’intera struttura della rappresentanza delle nostre comunità all’estero: Comites, Cgie e parlamentari eletti all’estero”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform