direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Lamorgese ringrazia prefetti e Forze di polizia per il prezioso e delicato lavoro svolto sui territori

MINISTERO INTERNO

Il ministro sottolinea l’orgoglio di appartenere all’Amministrazione dell’Interno, la professionalità e lo spirito di servizio delle donne e degli uomini impegnati quotidianamente per la sicurezza

 

ROMA – Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha inviato ai prefetti e ai vertici delle Forze di polizia lettere di ringraziamento per la delicata e preziosa attività svolta sui territori negli ultimi tre anni per garantire la sicurezza e la coesione sociale.

In particolare, la titolare del Viminale, nella lettera ai prefetti, ha evidenziato “come la democrazia si fonda sulla fiducia tra istituzioni e società civile, presupposto sul quale si consolida la crescita di una comunità nella cornice di garanzia del rispetto dei diritti costituzionali», invitandoli ad essere «suscitatori di questa fiducia, consapevoli di essere chiamati a un quotidiano e silenzioso servizio in cui sensibilità ed equilibrio sono alla base di una vocazione civile, volta alla cura del bene comune. Siete stati sicuri – e spesso creativi – interpreti di situazioni difficili”, ha evidenziato il ministro Lamorgese rivolgendosi ai prefetti, sollecitandoli “grazie alla prossimità, che costituisce l’autentica dimensione della vocazione dell’Amministrazione dell’Interno, a suscitare energie e creare sinergie, sempre con il fine ultimo della coesione sociale. Nel rinnovare il mio ringraziamento per il supporto che mi avete assicurato – ha aggiunto – Vi auguro di conservare sempre l’orgoglio di appartenere a questa Amministrazione e Vi invito a saper interpretare costantemente con onore le funzioni istituzionali a cui siete chiamati”.

Con i messaggi rivolti al capo della Polizia-direttore generale della Pubblica Sicurezza Lamberto Giannini, al comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Teo Luzi, al comandante generale della Guardia di Finanza Giuseppe Zafarana, e al capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Carlo Renoldi, il ministro Lamorgese ha evidenziato di aver avuto modo, come Autorità nazionale di pubblica sicurezza, “di apprezzare, in questi tre anni segnati da avvenimenti inattesi, la professionalità e l’umanità di donne e uomini delle Forze di polizia nell’affrontare innumerevoli prove, molte delle quali estremamente impegnative. Sono certa che il legame indissolubile con il Paese continuerà a rappresentare una risorsa preziosa per affrontare efficacemente le sfide del futuro, con competenza ed equilibrio”, ha aggiunto il ministro Lamorgese.

“Ho provato orgoglio nell’osservare come ogni giorno si sia costruita la sicurezza, all’interno della nobile cornice di alti valori costituzionali e nel rispetto dei diritti di tutti i cittadini. Nondimeno, sono stata estremamente fiera per lo spirito costruttivo e il senso di coesione che tutte le Forze di polizia hanno saputo esprimere, con riguardo soprattutto all’importante rinnovo contrattuale raggiunto e alle significative misure ad esso connesse, ma anche in occasione della recente iniziativa che ha portato ad un incremento delle dotazioni organiche”, ha concluso la titolare del Viminale. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform