direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La senatrice Laura Garavini (ItaliaViva, ripartizione Europa) sull’esito del voto in Uk

ELETTI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

“Urgente prevedere misure per la difesa dei diritti dei nostri connazionali e delle aziende che esportano ed operano in Gran Bretagna”

ROMA – “Il risultato in Gran Bretagna è una ferita per chi crede in un’Europa libera e senza confini”: così la senatrice Laura Garavini (ItaliaViva, ripartizione Europa) sull’esito delle elezioni in Uk, che ritiene essere “soprattutto un monito per noi europei”. “Dal precipitare della Gran Bretagna verso la Brexit riceviamo almeno due messaggi: il primo è che, a sottovalutare i nazionalismi e le suggestioni delle destre, si finisce per essere schiacciati dai populisti, e le conseguenze sono quelle che vediamo Oltremanica; il secondo viene direttamente dal tracollo del Labour – prosegue Garavini, che ritiene “la caduta di Corbyn,”,  dimostri l’impossibilità di un “ritorno a una sinistra dura e pura, perché le classi sociali alle quali si rivolge sono cambiate”.

Per l’esponente di ItaliaViva è dunque “necessario avviare una fase di profonde riforme progressiste”. Garavini esprime inoltre apprezzamento per “le rassicurazioni del premier Conte per i nostri connazionali in Uk” e confida “nella tutela nei loro confronti espressa dal capo-negoziatore, Michel Barnier”, pur sottolineano la sua crescente preoccupazione sull’argomento. Con l’approssimarsi della Brexit, la senatrice ritiene sia urgente prevedere misure a sostegno dei connazionali residenti in loco, “affinché si difendano i diritti di coloro che da anni vivono in Gran Bretagna. Come pure i diritti delle tante nostre aziende che lì esportano ed operano”. Per Garavini, infatti, “la Brexit produrrà inevitabilmente conseguenze economiche anche per l’Italia”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform