direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Newsletter di Gianni Farina, deputato eletto per il Pd nella ripartizione Europa

PARTITI

La scorsa settimana a Berna e in Ticino gli incontri dei gruppi interparlamentari d’amicizia italo – Svizzeri. Farina presidente della delegazione italiana

 

ROMA – Nella Newsletter di Gianni Farina, deputato del Pd eletto nella ripartizione Europa, la segnalazione di quanto avvenuto la scorsa settimana a Berna e in Ticino in occasione dell’incontro dei gruppi interparlamentari d’amicizia italo – Svizzeri.

Segnalata in primo luogo un’iniziativa presso l’Ambasciata d’Italia, cui Farina ha partecipato insieme al consigliere agli Stati Filippo Lombardi, i parlamentari italiani Kronbichler e Jonny Crosio, i deputati svizzeri  Ianiak, Chiesa, Semadeni, Pantani, Merlini, Riklin, l’ambasciatore italiano  Marco Del Panta Ridolfi e quello svizzero Claudio Fischer, e alti funzionari dei rispettivi Parlamenti.

“Sia l’Ambasciatore italiano che il Presidente Lombardi – scrive Farina, – si sono resi disponibili per un impegno forte a difesa della promozione della lingua italiana in Svizzera anche attraverso la costituzione di una Fondazione paritetica, giuridicamente riconosciuta e in grado, finanziariamente, di programmare su base pluriennale interventi culturali innovativi a salvaguardia e arricchimento del patrimonio di latinità presente nella Confederazione”. Per l’esponente Pd si tratta di “una bella soddisfazione personale, perché – rileva – è un progetto del quale ho sempre parlato insieme alla ristrutturazione della Casa d’Italia di Zurigo”.

“Gli incontri sono proseguiti il giorno successivo nelle sale del Palazzo Federale, e si sono chiusi, prima dello spostamento in Canton Ticino, con la visita all’aula del Consiglio Nazionale nel pieno del dibattito parlamentare. I rappresentanti Confederati – scrive ancora Farina – ci hanno accolto con una standing ovation. È il segno di come sia vissuta la politica in Svizzera”. 

Nella Newsletter si segnalano anche le visite alla nuova struttura architettonica LAC – Lugano arte e cultura, – al “Centro Svizzero di Calcolo Scientifico” e, infine, al Comando Cooperazione internazionale di polizia e Criminalità trans-frontaliera di Chiasso. Qui l’incontro tra i due gruppi interparlamentari d’amicizia si è chiuso con “la sottolineatura, da ambo le parti, di una fruttuosa collaborazione tale da consentire spazi sempre più ampi di maggiore sicurezza ai due Paesi amici in un momento particolarmente complesso e difficile contrassegnato dai travagliati processi in atto”. “A nome della delegazione italiana – scrive Farina, in qualità di presidente di tale delegazione – un grazie ai rappresentanti Svizzeri, con l’augurio di rivederci in Italia per continuare una tradizione che contribuisce a rinsaldare l’amicizia tra i nostri due popoli”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform