direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Marina Militare si addestra con la Marine Royale du Maroc

MARINA MILITARE

Nave Marceglia partecipa all’esercitazione ITA-MOR 21

Nelle acque dell’Oceano Atlantico, sulla rotta dal Golfo di Guinea a Gibilterra, nave Marceglia ha preso parte all’esercitazione bilaterale con la Marine Royale marocchina dal 10 al 15 dicembre.

L’evento addestrativo è stato preceduto da una sosta nel porto di Casablanca, in Marocco, dove l’equipaggio ha ricevuto a bordo, nel pieno rispetto del protocollo di contrasto alla diffusione del COVID-19, la visita dell’Ambasciatore d’Italia in Marocco, Armando Barucco, accompagnato dal Console Generale di Casablanca Dott. Marco Silvi e dal capitano di vascello Enrico Abati, Difeitalia Rabat.

L’Ambasciatore a indirizzato parole di gratitudine per l’attività addestrativa svolta in collaborazione con la Marina del Marocco, chiamata ITA-MOR 21, sottolineando l’importanza strategica ed economica del legame di amicizia tra le due nazioni, definendo il Marocco il “Paese più europeo del Maghereb” e sottolineando che i marocchini rappresentano in Italia la seconda comunità più numerosa extra-europea.

L’esercitazione, della durata di sei giorni, tra Nave MARCEGLIA e la fregata della stessa classe, la FREMM (FRegata Europea Multi-Missione) RMN MOHAMMED VI, ha visto le Unità impegnate in diverse attività seriali: manovre cinematiche, operazioni di volo congiunte con l’impiego dell’elicottero italiano SH-90, simulazioni di eventi SAR (Search And Rescue), attività MIO (Maritime Interdiction Operation) e di VBSS (Visit, Board, Search and Seizure), oltre ad esercitazioni nella varie forme di lotta. Le attività condotte hanno permesso di migliorare le procedure tattiche di comunicazione sia in fonia, che tramite l’uso di bandiere e di addestrare i team di plancia e Centrale Operativa di Combattimento all’impiego congiunto di best practises operative.

L’esercitazione, volta a rafforzare la cooperazione tra Italia e Marocco, ha contribuito in modo importante ad incrementare la reciproca interoperabilità tra gli assetti aeronavali nel contrasto alle diverse tipologie di minaccia.

A termine dell’attività addestrativa, durante la seconda sosta nel porto di Casablanca, la fregata italiana ha avuto l’onore di ricevere a bordo l’Inspecteur de la Marine Royale Vice-Amiral Mostafa El Alami, Capo di Stato Maggiore della Marina del Marocco, accompagnato dai Capi Reparto del suo staff. L’incontro ha concluso l’attività bilaterale con la Marine Royale marocchina, che ha in sintesi rappresentato un ulteriore passo verso strutturate collaborazioni tra la Marina Italiana e la Marina del Marocco. (Davide Ermo/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform