direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Fondazione Italia Usa tra i 5 più importanti think tank italiani

ASSOCIAZIONI

I risultati dell’analisi del rapporto Cogito Ergo Sum redatto da Openpolis, in collaborazione con la trasmissione televisiva Report

ROMA – La Fondazione Italia Usa segnala come anche nel 2020 il rapporto Cogito Ergo Sum redatto da Openpolis, in collaborazione con la trasmissione televisiva Report, l’abbia classificata tra i 5 più importanti think tank italiani.

L’analisi ha preso in esame 153 think tank presenti in Italia e cita tra le “strutture più grandi e iperconnesse”, Aspen Institute Italia (presidente Giulio Tremonti), Astrid (presidente Franco Bassanini), Fondazione Italia Usa (presidente Mauro della Porta Raffo), Italia decide (presidente Luciano Violante) e Italianieuropei (presidente Massimo D’Alema).

La Fondazione Italia Usa, non-partisan, è anche la struttura con il più alto numero di parlamentari e può contare legami con 29 parlamentari, il dato più alto tra le organizzazioni censite. “In particolare fanno parte della Fondazione 18 deputati e 11 senatori, un numero – si legge nel passo del rapporto richiamato – su cui alcune delle forze politiche che fanno parte del governo, Liberi e uguali, non possono neanche contare. Da notare soprattutto che la Fondazione Italia Usa ha al proprio interno rappresentanti di tutti i principali partici politici, dal Partito Democratico alla Lega, passando per Movimento 5 Stelle e Forza Italia. In questo modo la struttura ha un sostegno trasversale”.

La ricerca, concentrandosi sulle figure politiche, non indica che la Fondazione Italia Usa è anche quella, al di là dei parlamentari, con il maggior numero di giornalisti, ambasciatori, esponenti della cultura, della moda, della scienza, dello spettacolo, e premi Nobel. Oltre 120 altissime personalità unite dall’amicizia tra Italia e Stati Uniti d’America.

La Fondazione Italia Usa non figura inoltre, nella ricerca, nelle classifiche dei finanziamenti pubblici e delle fondazioni che ricevono donazioni da società pubbliche o private, in quanto per scelta e a tutela della propria totale indipendenza – si legge nella nota diffusa dalla Fondazione in proposito – non riceve alcuna forma di contributi, sussidi o sovvenzioni, neppure nella forma di incarichi professionali, da alcuna istituzione o ente pubblico, governativo o locale, né sponsorizzazioni o pubblicità da parte di aziende.

La Fondazione Italia Usa è l’unica realtà in Italia ad essere sostenuta solo ed esclusivamente dalle singole quote associative dei propri soci. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform