direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Farnesina ribadisce il convinto sostegno dell’Italia al ruolo dell’OCSE

POLITICA ESTERA

Nel 60° anniversario dell’istituzione

ROMA – 60° anniversario dell’istituzione dell’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico), nata con l’ambizioso obiettivo di costituire una comunità di Paesi con valori comuni, impegnati a migliorare la vita dei propri cittadini e a far prevalere l’approccio multilaterale rispetto alle divisioni nazionali.

In questi 60 anni il mondo è cambiato, ma l’OCSE svolge ancora un lavoro fondamentale. La sua attività di analisi riveste tutt’oggi una notevole importanza, anche alla luce della difficile congiuntura economica internazionale e dell’impatto socio-economico della pandemia da COVID-19.

L’Italia fa parte dell’OCSE sin dalla sua istituzione ed è il sesto contributore al bilancio dell’Organizzazione. Negli anni, il nostro Paese ha assunto un ruolo particolarmente importante quale polo formativo dell’OCSE, grazie a tre centri che hanno sede in Italia: il Centro di Trento per lo Sviluppo Locale; il Centro di Caserta per la formazione destinata alle Pubbliche Amministrazioni dei Paesi dell’area MENA e la Scuola Internazionale per le indagini sui reati fiscali di Ostia, presso la Scuola di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza.

La ricorrenza odierna offre l’occasione per ribadire il convinto sostegno dell’Italia al ruolo dell’OCSE quale punto di riferimento per le politiche di sviluppo sociale ed economico e di sostegno ai principali fora globali. L’OCSE continua infatti a lavorare per un futuro migliore, anche attraverso il dialogo con i Paesi non membri e nei contesti multilaterali come il G20, di cui l’Italia ha assunto la Presidenza il 1° dicembre. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform