direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Farnesina a tutela dei minori migranti: finanziamento di 4 milioni di euro per l’Unicef

MAECI

ROMA – La Farnesina informa di avere “disposto un finanziamento di quattro milioni di euro a favore del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (Unicef), a valere sul Fondo Africa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, per interventi a protezione dei minori migranti e rifugiati in Libia e per contrastare le cause profonde delle migrazioni di minori non accompagnati dalla Gambia”.

“Il progetto da attuarsi in Libia, denominato ‘Protection of vulnerable children in Libya including host communities, migrant and refugee children’, prevede – spiega la Farnesina – la creazione di appositi centri di accoglienza lungo le principali rotte migratorie, nei quali i bambini e le loro famiglie possono ricevere protezione, assistenza e servizi essenziali, mentre per i bambini non accompagnati possono essere individuate soluzioni di ricongiungimento familiare o di altro tipo nel superiore interesse del minore.

Il progetto per la Gambia, intitolato “Protection of children on the move – The Gambia”, ha come obiettivo il rafforzamento delle capacità di protezione dei minori, la diffusione di informazioni corrette sui temi migratori e la promozione di opportunità di istruzione, formazione professionale e di accesso ai servizi essenziali per i minori rimpatriati e per i minori a rischio di emigrare non accompagnati”.

“Nel 2017 – ricorda la Farnesina – la maggior parte dei minori migranti sono sbarcati sulle coste italiane non accompagnati. I minori soli rappresentano la categoria di migranti maggiormente a rischio di diventare vittime di tratta, traffico di esseri umani, sfruttamento e violenze di ogni genere. Il contributo all’Unicef – si sottolinea – risponde all’esigenza di proteggere i soggetti più vulnerabili, offrendo loro alternative alla migrazione nei Paesi di origine e spazi di accoglienza protetti nei Paesi di transito”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform