direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La direttrice dell’Istituto Idrografico della Croazia in visita all’Istituto Idrografico della Marina Militare

MARINA MILITARE

Cooperazione e mutua conoscenza in favore della sicurezza della navigazione di tutti i naviganti

GENOVA – Nei giorni scorsi la direttrice dell’Istituto Idrografico della Croazia, dott.ssa Vinka Kolic, accompagnata dal capt. Zelijko Bradaric, capo delle relazioni esterne del citato istituto, hanno fatto visita a Genova all’Istituto Idrografico della Marina (IIM).

L’incontro con il direttore, contrammiraglio Luigi Sinapi, si inquadra in quelle attività di reciproca conoscenza dei processi organizzativi, produttivi e formativi legati alle attività idro-oceanografiche svolte dai rispettivi istituti, entrambi ufficialmente parte dell’International Hydrographic Organization (IHO).

Da sempre Italia e Croazia hanno relazioni molto ravvicinate in forza dei comuni interessi in una zona di mare di confine prospiciente ai rispettivi Paesi. Soprattutto nel campo idro-oceanografico i due istituti hanno perseverato nella collaborazione proprio per facilitare il coordinamento delle rispettive attività in favore della produzione dei documenti nautici relativi alla propria area di competenza.

L’incontro è stato occasione per un proficuo confronto sulle attuali problematiche e future sfide del settore, legate all’ambiente, alla blue economy, alla formazione del personale e alla sempre maggiore velocità con cui l’utenza richiede dati, servizi e relativi aggiornamenti dei documenti nautici.

Le coste dell’alto Adriatico in generale, sono infatti di elevato interesse per tutta la nautica civile sia da diporto che mercantile, e richiedono un costante e continuo monitoraggio proprio a garanzia della sicurezza della navigazione.

L’incontro ha dato quindi l’opportunità di approfondire tematiche specialistiche di comune interesse, fornendo le basi per sviluppare una più ampia cooperazione mirata a fornire un servizio all’utenza finale sempre più efficiente e preciso a garanzia dei nostri mari e della salvaguardia della vita umana in mare.

“Navigare in sicurezza, per la prosperità del Paese”. (Stefano Cossu/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform