direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La deputata Fucsia Nissoli Fitzgerald (Fi, ripartizione America settentrionale e centrale) sulla cittadinanza italiana

ELETTI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

“No allo ius soli, sì al riconoscimento dei propri figli sparsi nel mondo e che hanno perduto una cittadinanza che spetta loro di diritto”

ROMA – La deputata eletta nella ripartizione America settentrionale e centrale Fucsia Nissoli Fitzgerald (Fi) interviene sul dibattito relativo al tema della cittadinanza italiana, ribadendo di non condividere l’urgenza posta sullo ius soli, e di aver presentato nella scorsa e in questa legislatura un disegno di leggere per permettere il riacquisto della cittadinanza italiana da parte dei connazionali emigrati all’estero.

“Quanti figli ha la nostra Italia che, per cercare una fortuna loro negata in Patria, hanno dovuto lasciare il nostro Paese perdendo la cittadinanza? Italiani che, sia chiaro, condividono la stessa cultura, gli stessi valori, la medesima visione e rispetto per la vita. Italiani che anelano recuperare, attraverso un diritto oggi negato, l’orgoglio delle proprie origini. Purtroppo, però, ogni volta che si affronta il dibattito sulla cittadinanza é sempre e solo sullo ius soli – rileva Nissoli; – agli italiani non resta che aspettare, ovviamente rispettando le regole”.

“Il nostro Paese, peraltro, ha ben altri problemi da affrontare in questo momento e non credo che lo ius soli sia una priorità. Priorità sarebbe, viceversa, l’onestà mentale di riconoscere i diritti a chi li può vantare, ovvero gli italiani, nati in Italia, che hanno perduto la cittadinanza, ovunque essi si trovino – conclude Nissoli. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform