direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La deputata eletta nella ripartizione America settentrionale e centrale, Francesca La Marca (Pd) soddisfatta per i risultati ottenuti nella legge di bilancio

ELETTI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

La Marca richiama nella sua Newsletter di fine anno gli emendamenti approvati che riguardano i connazionali all’estero

ROMA – Nella sua Newsletter di fine anno, la deputata eletta nella ripartizione America settentrionale e centrale, Francesca La Marca (Pd) si dichiara “molto soddisfatta” della legge di bilancio discussa in questi giorni alla Camera e richiama in particolare il contenuto degli emendamenti approvati e da lei sostenuti.

“Con i emendamenti sono riuscita a ottenere l’ingresso gratuito degli iscritti Aire nei musei e nei siti archeologici italiani per i prossimi tre anni – segnala La Marca. “Il fatto che tutti gli iscritti all’Aire per tre anni potranno visitare gratuitamente i luoghi della bellezza e della storia d’Italia, tra i più interessanti del mondo, mi dà la certezza che un bel passo avanti è stato fatto per incentivare il turismo di ritorno non appena si potrà tornare a viaggiare. Senza contare che in questo modo si è messa nelle mani delle giovani generazioni una chiave per entrare nel mondo affascinante delle loro origini – rileva l’esponente democratica.

“Con un altro emendamento, poi – prosegue La Marca, – ho ottenuto l’assunzione di altri 80 impiegati a contratto da destinare al rafforzamento delle strutture estere per migliorare i servizi ai connazionali. Con altri emendamenti, anche da me sottoscritti, siamo riusciti a ottenere la riduzione del 50% dell’Imu per i pensionati residenti all’estero in convenzione con l’Italia, oltre due milioni di euro in più per i corsi di lingua e cultura e le risorse necessarie per rinnovare i Comites e il Cgie, scaduti già da un anno”.

“In più nella legge di bilancio c’è il rifinanziamento per 132 milioni di euro nei prossimi tre anni del Fondo per la lingua e la cultura italiana all’estero, che è l’asse portante della promozione della cultura italiana nel mondo. Non solo belle parole, dunque, ma fatti; una luce sul nostro difficile cammino – conclude La Marca. (Infom)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform