direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La deputata Angela Schirò (Pd, ripartizione Europa) sulle tempistiche per la domanda del Reddito di emergenza

ELETTI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

La scadenza è prorogata al 31 luglio. Possono presentare domanda anche i connazionali all’estero iscritti all’Aire ma rientrati in Italia

ROMA – La deputata eletta nella ripartizione Europa Angela Schirò (Pd) segnala che, “in deroga a quanto previsto dalla legge istitutiva del Reddito di Emergenza, le domande per  tale prestazione possono essere presentate entro il 31 luglio 2020 invece che entro il 30 giugno 2020”.

“Lo stabilisce il Decreto Legge n. 52 entrato in vigore il 17 giugno.  L’Inps ha inoltre comunicato che si può chiedere il REM anche tramite CAF (oltre che tramite canale diretto Inps e patronati). La decisione del Governo di prorogare i termini della presentazione della domanda e di concedere più tempo alle famiglie per l’invio dell’istanza è stata presa in considerazione della precaria situazione economica e occupazionale – spiega Schirò.

“Non cambia invece – precisa – la durata dell’aiuto economico, che sarà riconosciuto per due mesi, per un importo pari ad un minimo di 400 euro e fino ad un massimo di 840 euro. Ovviamente l’invio della domanda a luglio sposta di un mese la data di riconoscimento della somma complessivamente dovuta e presumibilmente il secondo bonifico verrà pagato nel mese di agosto, salvo nuove disposizioni da parte dell’Inps”.

Schirò ricorda infine “a tutti gli italiani che sono rientrati dall’estero ed erano iscritti all’Aire che non è richiesto ai fini del diritto al REM alcun requisito minimo di residenza in Italia, a differenza del Reddito di cittadinanza per cui è necessario aver risieduto in Italia nei due anni immediatamente precedenti alla domanda”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform