direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Consulta degli Emiliano-romagnoli nel mondo in visita a Ginevra: incontro con le comunità e nuovi progetti

ITALIANI ALL’ESTERO

Incontro della vicepresidente Valentina Stragliati con le associazioni dei corregionali presenti in Svizzera. Festeggiati i 40 anni dell’Associazione Emiliano-Romagnoli di Ginevra

 

GINEVRA – La Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo segnala la visita effettuata nei giorni scorsi in Svizzera, paese che ha rappresentato una tra le più frequenti destinazioni di emigrazione della Regione – circa il 23% durante gli anni con maggiori partenze; sono oltre 21 mila i corregionali attualmente residenti iscritti all’AIRE (fonte: Rapporto Italiani nel Mondo 2022).

La missione si è svolta a Ginevra – segnala la Consulta – e si è aperta con un incontro molto partecipato cui hanno preso parte la vicepresidente della Consulta, Valentina Stragliati, Diana Constantinescu dello staff della Consulta e i Presidenti e i rappresentanti delle associazioni emiliano-romagnole presenti in Svizzera. L’appuntamento si è svolto in modalità mista – per permettere una maggiore partecipazione – presso la sede della redazione del giornale italiano “La Voce di Ginevra”, presso la Maison Dufour.

Hanno preso parte all’incontro Presidenti e rappresentanti dell’Associazione Emiliano-Romagnola Ticino con sede a Bellinzona, dell’Associazione emigrati Emilia-Romagna di Basilea Città e Campagna, con sede a Basilea, dell’Associazione Emiliano-Romagnoli di Ginevra e dell’Associazione Famiglia Emilia-Romagna del Vallese, con sede a Sion. Inoltre, l’incontro ha rappresentato l’occasione di conoscere e incontrare nuovi emiliano-romagnoli emigrati in terra elvetica e le associazioni hanno potuto confrontarsi tra loro e con la vicepresidente Stragliati sulle progettualità presenti e future, tra le quali domina la promozione della cultura, dell’enogastronomia e delle tradizioni regionali, oltre al supporto e il sostegno verso i corregionali in difficoltà.

Grazie allo scambio e al confronto tra i rappresentanti delle associazioni, ha preso forma un progetto condiviso che vedrà la collaborazione e la partecipazione di tutte le associazioni del territorio svizzero in rete e in sinergia tra loro e avrà al centro l’Emilia-Romagna, la sua cultura, le sue eccellenze.

La giornata è quindi proseguita con la partecipazione all’evento di celebrazione del 40esimo anniversario dell’Associazione Emiliano-Romagnoli di Ginevra, un compleanno molto sentito a testimonianza di un lavoro portato avanti con passione e spirito di servizio dalla Comunità di corregionali del cantone svizzero. Una serata di festa, emozioni e riconoscimento per una comunità che – sottolinea la Consulta – rappresenta un presidio culturale e di mutuo aiuto per tante e tanti corregionali.

Durante la permanenza a Ginevra, inoltre, la vicepresidente Stragliati ha avuto l’opportunità di incontrare anche il vice console d’Italia a Ginevra, Calogero Massimiliano Caputo e approfondire meglio la situazione, i bisogni e le istanze dei nostri corregionali nel paese d’oltralpe. Una giornata di scambio, confronto e vicinanza che, come sempre, ha permesso alla Consulta di toccare con mano il prezioso capitale sociale e umano che rappresentano gli emiliano-romagnoli nel mondo: ambasciatori di cultura e impegno civico e sociale verso la comunità. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform