direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Commissione Esteri avvia l’esame del provvedimento di ratifica dell’Accordo di cooperazione tra Ue e Svizzera sui programmi europei di navigazione satellitare

SENATO DELLA REPUBBLICA

Il relatore Claudio Micheloni (Pd, ripartizione Europa) segnala l’integrazione della Confederazione nel Sistema globale di navigazione satellitare (GNSS) europeo, avente importanti e positive ricadute su servizi commerciali e di interesse pubblico, di protezione civile, controllo e polizia

 

ROMA – La Commissione Affari Esteri del Senato ha avviato l’esame del provvedimento di ratifica ed esecuzione dell’Accordo di cooperazione fra l’Unione europea e la Svizzera sui programmi europei di navigazione satellitare, fatto a Bruxelles il 18 dicembre 2013.

Ad illustrarne il contenuto Claudio Micheloni, presidente del Comitato per le questioni degli italiani all’estero del Senato, che ricorda come tale Accordo abbia come obiettivo la formalizzazione e l’approfondimento della stretta integrazione della Confederazione nei programmi europei relativi al Sistema globale di navigazione satellitare (GNSS) europeo, in particolare per la componente strategica Galileo, ovvero per il sistema di posizionamento e navigazione satellitare civile, consentendo altresì la fruibilità dei servizi del Sistema europeo di copertura geostazionaria per la navigazione (EGNOS). Un programma e un’infrastruttura di servizi strategici ad altissima tecnologia – ha segnalato il relatore – che vedono il coinvolgimento, oltre che della Commissione europea, anche dell’Agenzia spaziale europea (ESA). Il sistema globale autonomo di misurazione del tempo e di navigazione satellitare, comprende infatti – ha ricordato – numerosi satelliti orbitanti ed è finalizzato ad offrire una pluralità di servizi commerciali e di interesse pubblico, nonché di protezione civile, di controllo e di polizia. Nel quadro di queste attività, la Svizzera, Paese membro dell’ESA, fornisce un supporto fondamentale, in termini tecnologici e logistici, al programma Galileo, contribuendo al corretto funzionamento del sistema.

L’Accordo stabilisce i principi alla base della cooperazione fra le Parti in molteplici settori, dallo spettro radio alla ricerca e formazione scientifiche, dallo sviluppo del mercato alla cooperazione industriale, dalla standardizzazione e certificazione allo scambio di informazioni classificate, definendo al contempo i diritti e gli obblighi della Svizzera in comparti fondamentali quali quelli della sicurezza e del controllo delle esportazioni.

Richiamati più nello specifico gli articoli dal 4 al 17 dell’Accordo, che disciplinano i settori coinvolti dalle attività di cooperazione, ovvero lo spettro radio nell’ambito dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni, la promozione di attività di ricerca e formazione comuni, gli appalti, la cooperazione industriale e le norme di certificazione. Gli articoli dal 15 al 17 disciplinano invece la partecipazione della Svizzera ai servizi del GNSS europeo, alla relativa Agenzia ed ai comitati del programmi europei GNSS, sia pure in qualità di osservatore e senza diritto di voto.

La Parte III dell’Accordo (articolo 18) regolamenta gli aspetti finanziari dell’intesa, quantificando l’entità del contributo svizzero al finanziamento dei programmi europei GNSS.

Il disegno di legge di ratifica si compone di 4 articoli che dispongono, rispettivamente, l’autorizzazione alla ratifica, l’ordine di esecuzione, la clausola di invarianza finanziaria e l’entrata in vigore del documento in esame.

L’Accordo inoltre – segnala ancora Micheloni – è pienamente in linea con la politica di integrazione nei programmi europei relativi al Sistema globale di navigazione satellitare di alcuni Paesi terzi membri dell’ESA che abbiano partecipato ai programmi Galileo e EGNOS sin dal principio, e non comporta nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato.

Il seguito dell’esame viene infine rinviato ad altra seduta. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform