direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’8 luglio la conferenza online con l’architetto Franco Purini intitolata “L’architettura nell’età della globalizzazione”

EVENTI

Iniziativa organizzata dall’Ambasciata d’Italia e l’IIC di Belgrado in occasione della Giornata del Design Italiano nel Mondo

BELGRADO – Giunge alla quinta edizione l’Italian Design Day, la Giornata del Design Italiano nel Mondo promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con il Ministero della Cultura, l’Associazione per il Disegno industriale (ADI), la Fondazione Compasso d’Oro, ICE, Confindustria, la Triennale di Milano, il Salone del Mobile di Milano, Federlegno Arredo e la Fondazione Altagamma, per celebrare l’eccellenza del design italiano nel mondo. L’iniziativa comprende un ricco palinsesto di eventi promozionali e vede coinvolti “ambasciatori” del design italiano che in tutto il mondo partendo dal tema “Progetto e materia: nuove sfide per la ripartenza sostenibile del Made in Italy” presenteranno il meglio del disegno industriale italiano.

In occasione dell’evento, l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, in collaborazione con la Facoltà di Architettura e l’Istituto per la pianificazione urbanistica di Belgrado, presentano una conferenza online del Prof. Arch. Franco Purini, uno dei principali esponenti del neorazionalismo italiano e in particolare della cosiddetta architettura disegnata.

La conferenza, intitolata “L’architettura nell’età della globalizzazione”, si terrà giovedì 8 luglio alle ore 11.00 sulla piattaforma Zoom e in streaming su Facebook e sarà moderata dal prof. Zoran Đukanović della Facoltà di Architettura di Belgrado.

La partecipazione alla conferenza è aperta, previa iscrizione, fino ad esaurimento posti. Per registrarsi cliccare qui: https://us02web.zoom.us/webinar/register/WN_L5Abz2pCQ9WxQHD2FiyMNw

L’evento si svolgerà in italiano e serbo con traduzione simultanea.

Franco Purini ha preso parte a importanti progetti, tra cui il quartiere Zen a Palermo, l’Università della Calabria ad Arcavacata, tre piazze e Casa Pirrello a Gibellina, l’intervento di edilizia residenziale economica a Napoli, la Cappella di S. Antonio da Padova con sagrato e campanile a Poggioreale e tanti altri. Nel 2006 è stato il curatore del nuovo padiglione italiano in occasione della X Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia. Ha svolto un’importante attività didattica insegnando il disegno e la composizione architettonica in diverse università italiane, quali l’Istituto universitario superiore di architettura di Reggio di Calabria, l’Università Sapienza di Roma, il Politecnico di Milano, l’Istituto universitario di architettura di Venezia. Nel 1966 ha aperto uno studio a Roma con la moglie Laura Thermes. Attraverso i suoi numerosi scritti e, soprattutto, i suoi disegni ha notevolmente influenzato l’ambiente internazionale. L’intensa attività progettuale dell’architetto Purini, sempre segnata da grande sperimentalità, lo ha portato ad indagare sul rapporto tra progetto e rappresentazione, città e architettura, architettura e paesaggio. Dal 1989 è membro dell’Accademia nazionale di San Luca. È vincitore del Leone di pietra della Biennale di Venezia per il progetto del ponte dell’Accademia (1985) e del premio nazionale IN/Arch, Istituto nazionale di architettura (1991-92) per l’intervento residenziale a Napoli. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform