direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Izourt. Il dramma degli immigrati italiani sulle dighe dei Pirenei francesi”

MEMORIA

Il libro di Renza Bandiera sarà presentato il 5 aprile a Sedico 

 

Una storia vera raccontata nell’opera vincitrice del premio letterario Filitalia “Dispatriati

 

SEDICO (Belluno) –  “Izourt. Il dramma degli immigrati italiani sulle dighe dei Pirenei francesi”: è il libro di Renza Bandiera (ed.Mazzanti Libri, 2018 ) che sarà presentato il 5 aprile a Sedico, presso la Sala Convegni di Villa Pat. Sarà presente l’autrice. Introdurrà Gioachino Bratti, presidente onorario dell’Associaziolne Bellunesi nel Mondo. L’evento è organizzato in collaborazione con Comune e Pro Loco di Sedico e Famiglia Ex Emigranti Monte Pizzocco. Appuntamento alle 20.30, ingresso libero.

Inizio primavera 1939. Eccezionali fenomeni atmosferici – con abbondanti nevicate accompagnate da venti impetuosi noti per la loro devastante violenza – si abbattono sui Pirenei dove sono in fase di ultimazione le opere dei bacini montani di Izourt e di Gnioure, che andranno ad alimentare le centrali idroelettriche della più grande fabbrica europea di alluminio, ad Auzat in Ariège. In ambedue i cantieri è impiegata una preponderante forza lavoro di immigrati italiani che dovrà affrontare esperienze drammatiche e sconvolgenti. A Izourt, una bufera di vaste proporzioni scardinerà i tetti di due solidi fabbricati in muratura mentre vi dormivano decine di lavoratori italiani. A Gnioure, per scampare alla morte e tentare la discesa a valle, gli operai sfideranno la sorte con la traversata di due vette in temibili condizioni invernali, muniti soltanto di barre di ferro e di cazzuole per le arrampicate su crinali fortemente inclinati. Una storia vera e tuttora indimenticata, raccontata in quest’opera vincitrice del premio letterario Filitalia “Dispatriati” .(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform