direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Istituto Italiano di Cultura di Amburgo: Sandro Veronesi e il suo romanzo “Il colibrì” al Festival letterario “HarbourFront”

INCONTRO CON L’AUTORE

Il 16 settembre presso la Staatliche Jugendmusikschule Hamburg

AMBURGO (Germania) – Quest’anno in occasione del Festival della letteratura HarbourFront, giunto alla sua 13esima edizione, l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo presenterà l’autore Sandro Veronesi, che parlerà del suo nuovo romanzo: “Il colibrì”, edito nel 2019 dalla casa editrice “La nave di Teseo” e vincitore del premio Strega 2020.

L’evento avrà luogo giovedì 16 settembre 2021, alle ore 19.00; presso la Staatliche Jugendmusikschule Hamburg (Scuola di musica statale per adolescenti) e sarà moderato e tradotto in consecutiva da Maike Albath, autrice, traduttrice e esperta di letteratura italiana. La lettura ad alta voce dei testi in tedesco sarà a cura dell’attore teatrale Sebastian Dunkelberg.

Il biglietto di ingresso può essere acquistato online seguendo il seguente link https://harbourfront-hamburg.com/veranstaltung/sandro-veronesi oppure in tutte le filiali della libreria Kurt Heymann GmbH di Amburgo. Il costo del biglietto è di 18 euro. Ai soci dell’Istituto è riservato un ristretto contingente di biglietti gratuiti, prenotabili inviando una mail a events@iic-hamburg.de.

Il colibrì è tra gli uccelli più piccoli al mondo; ha la capacità di rimanere quasi immobile, a mezz’aria, grazie a un frenetico e rapidissimo battito alare (dai 12 agli 80 battiti al secondo). La sua apparente immobilità è frutto piuttosto di un lavoro vorticoso, che gli consente anche, oltre alla stasi assoluta, prodezze di volo inimmaginabili per altri uccelli come volare all’indietro. Marco Carrera, il protagonista del nuovo romanzo di Sandro Veronesi, è il colibrì. La sua è una vita di continue sospensioni ma anche di coincidenze fatali, di perdite atroci e amori assoluti. Il suo passato sembra trascinarlo sempre più a fondo come un mulinello d’acqua. Eppure Marco Carrera non precipita mai fino in fondo: il suo è un movimento incessante per rimanere saldo, fermo e, anzi, risalire, capace di straordinarie acrobazie esistenziali. Il colibrì è un romanzo sul dolore e sulla forza struggente della vita, Marco Carrera è – come il Pietro Paladini di “Caos Calmo” – un personaggio talmente vivo e palpitante che è destinato a diventare compagno di viaggio nella vita del lettore. E, intorno a Marco Carrera, Veronesi costruisce altri personaggi indimenticabili, che abitano un’architettura romanzesca perfetta. Un mondo intero, in un tempo liquido che si estende dai primi anni Settanta fino a un cupo futuro prossimo, quando all’improvviso splenderà il frutto della resilienza di Marco Carrera: è una bambina, si chiama Miraijin, e sarà “l’uomo nuovo”.

Un romanzo potentissimo, che incanta e commuove, sulla forza struggente della vita.

Sandro Veronesi è nato a Firenze nel 1959. È laureato in architettura. Ha pubblicato: Per dove parte questo treno allegro (1988), Live (1996, nuova edizione La nave di Teseo 2016), Gli sfiorati (1990), Occhio per occhio. La pena di morte in quattro storie (1992), Venite venite B–52 (1995, nuova edizione La nave di Teseo 2016), La forza del passato (2000, Premio Campiello e Premio Viareggio-Repaci, nuova edizione La nave di Teseo 2020), Ring City (2001), Superalbo (2002), No Man’s Land (2003, nuova edizione La nave di Teseo 2016), Brucia Troia (2007, nuova edizione La nave di Teseo 2016), XY (2010, Premio Superflaiano, nuova edizione La nave di Teseo 2020), Baci scagliati altrove (2012), Viaggi e viaggetti (2013), Terre rare (2014, Premio Bagutta), Non dirlo. Il Vangelo di Marco (2015), Un dio ti guarda (2016), Cani d’estate (2018). Inoltre Caos calmo (nuova edizione La nave di Teseo 2020) che è stato tradotto in venti paesi ed ha vinto nel 2006 il Premio Strega e nel 2008 il prix Fémina e il prix Méditerranée.. Il romanzo Il colibrì, uscito per La nave di Teseo nel 2019, ha vinto la LXXIV edizione del Premio Strega (il secondo per l’autore) ed è stato eletto vincitore della Classifica di qualità de “La lettura – Corriere della sera”.. Sandro Veronesi ha collaborato con numerosi quotidiani e quasi tutte le riviste letterarie. Attualmente collabora con il “Corriere della sera”. Ha cinque figli e vive a Roma.

In Germania il romanzo Il colibri, è stato tradotto da Michael von Killisch-Horn e edito nel 2021 con il titolo Der Kolibri dalla casa editrice Paul Zsolnay di Vienna , appartenente dal 1996 al gruppo editoriale  Carl Hanser Verlag di Monaco di Baviera. In giugno 2021, la regista Francesca Archibugi ha iniziato le riprese per un film tratto dal romanzo di Sandro Veronesi. Nel cast il brillante Pierfrancesco Favino che interpreta il ruolo del protagonista Marco Carrera, Kasia Smutniak in quello della moglie, Nanni Moretti invece è Daniele Carradori, lo psicoanalista.

L’evento è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo in collaborazione con il Festival letterario Harbour Front, con la Jugendmusikschule e con le case editrici Paul Zsolnay Verlag e La nave di Teseo. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform