direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Istituto Italiano di Cultura di Amburgo. #andarpergiardini

CULTURA

Suggerimenti di viaggio alla scoperta dei giardini storici italiani. Il Giardino di Villa Carlotta (Lombardia).

 

AMBURGO (Germania) – Dopo le tappe dell’Italia Meridionale e Centrale del nuovo progetto online dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, #andarpergiardini, il 23 marzo 2022 arriviamo alla prima tappa dell’Italia del Nord: il Giardino di Villa Carlotta sul Lago di  Como, in Lombardia.

Il Giardino storico di Villa Carlotta, situato nell’affascinante contesto del Lago di Como, vanta una storia di oltre trecento anni, incentrata sul dialogo tra arte e natura.

La costruzione della Villa, ad opera dei marchesi Clerici di Milano, risale alla fine del Seicento. Nel 1801 la proprietà passò poi nelle mani di Giovanni Battista Sommariva, un grande collezionista, che abbellì la Villa con una serie di opere dei maggiori artisti della sua epoca, tra cui Antonio Canova e Francesco Hayez. La Villa fu poi acquistata dalla principessa Marianna di Prussia che, nel 1850, donò la dimora alla figlia Carlotta, moglie del duca Giorgio II di Sassonia-Meiningen.

Una porzione dell’attuale parco è costituita da un giardino all’italiana, risalente al periodo di costruzione della villa, con le tipiche siepi di bosso a costituire elementi geometrici, le statue, le fontane e i giochi d’acqua. Di un comparto agricolo, coltivato a viti, ulivi e gelsi, è documentata la presenza già dai primissimi anni dell’Ottocento. Su una superficie più ampia rispetto al giardino all’italiana, si estende un giardino all’inglese, risalente al periodo romantico. All’epoca Sassonia-Meiningen risale, invece, la grande architettura vegetale, ricca di alberature monumentali ed essenze botaniche rare, che rendono il parco di Villa Carlotta un vero e proprio giardino botanico.

Il Giardino di Villa Carlotta è la decima tappa del progetto virtuale dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo #andarpergiardini, che ci guida alla scoperta di alcuni giardini storici italiani, partito il 17 gennaio scorso e che ci ha fatto finora conoscere il Giardino storico di Casa Cuseni e l’Orto botanico di Palermo in Sicilia,  i Giardini di Villa San Michele ad Anacapri e il Parco Reale della Reggia di Caserta in Campania, i Giardini di Villa Lante, a Bagnaia, frazione del Comune di Viterbo, il Sacro bosco di Bomarzo, chiamato anche Parco dei Mostri o Villa delle Meraviglie, situato sempre in provincia di Viterbo, e i Giardini di Villa d’Este a Roma, nonché il Parco storico del borgo Seghetti nelle Marche e il Giardino di Boboli di Firenze in Toscana.

Iniziamo oggi con l’Italia Settentrionale, dove dopo il Giardino di Villa Carlotta conosceremo la Villa del Balbianello a Lenno, anche questa sulle sponde del Lago di Como, in Lombardia.

Il progetto #andarpergiardini si avvale di una importante galleria di immagini, frutto del convoglimento degli enti propietari, e della piattaforma openstreetmap, per offrire al pubblico una consultazione “geografica” delle tappe. Attraverso un viaggio virtuale si parte alla scoperta di alcuni dei giardini storici che da secoli arricchiscono e definiscono il territorio della Penisola seguento una mappa ideale di luoghi e di immagini che suscitano curiosità e magari interesse per un   prossimo viaggio italiano.

Qui potete trovare la mappa completa dei giardini che vengono presentati nel progetto:  https://bit.ly/3FJ8yTJ. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform