direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Istituto Italiano di Cultura di Amburgo. #andarpergiardini

CULTURA

Suggerimenti di viaggio alla scoperta dei giardini storici italiani: Il Giardino di Boboli (Toscana)

 

AMBURGO (Germania) – Il 16 marzo 2022 per il progetto online #andarpergiardini, l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo presenta il  Giardino di Boboli in Toscana.

Il Giardino di Boboli si estende per oltre 30 ettari alle spalle di Palazzo Pitti, a Firenze (Toscana), e rappresenta uno dei più importanti e antichi esempi di giardino formale all’italiana, incentrato sulle rigide geometrie arboree e sul sapiente inserimento di statue antiche e rinascimentali, grotte, fontane, e vasche monumentali.

La realizzazione del Giardino ebbe inizio per volontà dei Medici nel 1549, su progetto dell’architetto e scultore fiorentino Niccolò Pericoli, detto Il Tribolo. Le successive dinastie regnanti, Lorena e Savoia, ampliarono ed arricchirono l’assetto del Giardino, grazie al contributo degli architetti Bartolomeo Ammannati e, in seguito, Bernardo Buontalenti, a cui si deve la realizzazione della Grotta Grande, detta del Buontalenti, uno dei capolavori del manierismo europeo. Nella seconda metà del XVIII secolo, all’architetto Zanobi del Rosso fu affidata la realizzazione di due complessi architettonici fondamentali per il completamento dell’assetto del Giardino: il Kaffeehaus, raro esempio di architettura rococò in Toscana, e la Limonaia, edificio adibito al ricovero degli agrumi già collezionati dai Medici nel ‘500.

Da giugno 2013 il Giardino di Boboli è riconosciuto, tra le Ville e Giardini medicei in Toscana, come Bene protetto dall’UNESCO.

Il Giardino di Boboli è la 9 tappa del progetto virtuale dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo #andarpergiardini che ci guida alla scoperta di alcuni giardini storici italiani, partito il 17 gennaio scorso. Finora abbiamo viaggiato alla volta di importanti giardini italiani, come il Giardino storico di Casa Cuseni e l’Orto botanico di Palermo in Sicilia,  i Giardini di Villa San Michele ad Anacapri e il Parco Reale della Reggia di Caserta in Campania, passando poi al Lazio con i Giardini di Villa Lante, a Bagnaia, frazione del Comune di Viterbo, il Sacro bosco di Bomarzo, chiamato anche Parco dei Mostri o Villa delle Meraviglie, situato in provincia di Viterbo e i Giardini di Villa d’Este a Roma. Il 9 marzo il viaggio virtuale ha raggiunto le Marche, dove abbiamo visitato il Parco storico del borgo Seghetti. Oggi arriviamo in Toscana da dove continueremo a salire verso Nord, raggiungendo la prossima settimana la Lombardia, dove ci aspettano il Giardino di Villa Carlotta  e la Villa del Balbianello.

Il progetto si avvale di una importante galleria di immagini, frutto del convoglimento degli enti propietari, e della piattaforma openstreetmap, per offrire al pubblico una consultazione “geografica” delle tappe. Attraverso un viaggio virtuale si parte alla scoperta di alcuni dei giardini storici che da secoli arricchiscono e definiscono il territorio della Penisola seguento una mappa ideale di luoghi e di immagini che suscitano curiosità e magari interesse per un   prossimo viaggio italiano.

Qui potete trovare la mappa completa dei giardini che vengono presentati nel progetto:  https://bit.ly/3FJ8yTJ

A seguire il link al sito e ai canali social dell’Istituto per un approfindimento sul progetto e per fruire dell’ampia galleria di immagini:

Sito: https://iicamburgo.esteri.it/iic_amburgo/it/gli_eventi/calendario/2022/01/esplorare-giardini-suggerimenti_0.html

IG: https://www.instagram.com/p/CY6K-IxNM3R/?utm_source=ig_web_copy_link

FB: https://www.facebook.com/IICAmburgo/posts/5182453418440318. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform