direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Intervista a Enzo Farinella, rappresentante e collaboratore di Sicilia Mondo a Dublino (Irlanda)

ITALIANI ALL’ESTERO

 

CATANIA – Nel progetto di servizio e di informazione alla comunità, Sicilia Mondo ha intervistato Enzo Farinella, siciliano doc. Da oltre 30 anni rappresentante e collaboratore di Sicilia Mondo a Dublino. Nato a Gangi (Palermo), da 45 anni vive in Irlanda. Addetto culturale  presso l’Istituto Italiano di Cultura di Dublino, collaboratore ANSA dall’Irlanda, corrispondente della Radio Vaticana, direttore della Casa Italia.  Plurilaureato, docente universitario, storico, scrittore, conferenziere europeo e autore di libri. Italianista. Conosciutissimo nel mondo culturale.

Come è vista l’Italia dagli irlandesi e come dalla comunità italiana?

L’Italia è molto apprezzata in Irlanda turisticamente, culturalmente ed il Made in Italy è molto ricercato.

Basta presentarsi come italiani per essere ben accetti in quest’isola dal verde perenne.

I giovani italiani sono grati all’Irlanda per aver dato loro la possibilità di lavorare. In molti hanno messo famiglia qui, pur sentendo sempre forte il richiamo della propria terra. Per questo si chiamano “Irlandiani”.

Come va l’economia in Irlanda?

L’economia, trainata dalla presenza delle maggiori società mondiali in campo informatico, farmaceutico e di call center, è in ottima salute, con una crescita, l’anno scorso del 5%, la più alta d’Europa. Una simile crescita è attesa anche quest’anno.

Purtroppo pesa sui 4 milioni e mezzo di irlandesi un debito di 67 miliardi di Euro nei confronti del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Europea e della Commissione Europea, che hanno salvato l’Irlanda dalla bancarotta e che gli irlandesi dovranno ripagare nei prossimi 30 anni. Tuttavia sono coscienti di questa situazione, che hanno accettato in pieno, senza troppe lamentele.

C’è anche in Irlanda affluenza di giovani italiani in cerca di lavoro?

Sono tanti gli italiani, circa 10.000, che cercano o hanno trovato lavoro in Irlanda.

Gli irlandesi sono accoglienti nei confronti dei rifugiati?

Gli irlandesi si sono sempre distinti per la loro generosità nei confronti del terzo mondo. Sono un popolo accogliente e ospitale, anche se a volte cadono nelle mani di demagoghi, soprattutto per quanto riguarda il problema epocale dei migranti siriani e del Nord Africa. Essi accoglieranno comunque le quote stabilite dall’UE. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform