direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Intervento nell’Aula del Senato di Mario Borghese (Maie, ripartizione America meridionale) sul provvedimento recante disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni dei Ministeri: sottolineata l’importanza degli interventi per il made in Italy

SENATO DELLA REPUBBLICA

 

ROMA – Il senatore Mario Borghese, eletto per il Movimento associativo italiani all’estero (Maie) nella ripartizione America meridionale, è intervenuto a Palazzo Madama nel corso della discussione sul provvedimento recante disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni dei Ministeri, già approvato dalla Camera dei deputati.

Borghese sottolinea che l’obiettivo del provvedimento è una maggior efficacia dell’azione di Governo, per cui segnala di essere favorevole al testo perché teso a “portare avanti il programma con cui questa maggioranza si è presentata davanti agli italiani”.

Nel merito egli richiama in particolare la trasformazione del Ministero dello Sviluppo economico in Ministero delle Imprese e del Made in Italy. “Per noi – afferma – l’impresa è da sempre al centro della nostra azione politica. Senza imprese non c’è lavoro, quindi siamo assolutamente favorevoli al fatto che oggi ci sia un Ministero che si occupa di far crescere le imprese, che, insieme agli oltre 6 milioni di italiani che vivono all’estero, sono le vere promotrici del nostro made in Italy”.

Altro argomento definito centrale da Borghese è “l’istituzione del Comitato interministeriale per le politiche del mare e del Comitato interministeriale per il made in Italy nel mondo”. “Ci teniamo a sottolineare l’importanza di valorizzare il made in Italy, che rappresenta il nostro migliore biglietto da visita nel mondo. Lo dico con cognizione di causa – prosegue Borghese – perché sono un parlamentare eletto all’estero: tutto il mondo invidia le eccellenze dei nostri prodotti e guarda con apprezzamento tutto ciò che noi italiani siamo capaci di fare nel mondo. Dunque, l’istituzione del Comitato interministeriale per il made in Italy, insieme all’istituzione del Comitato interministeriale per le politiche del mare, rappresenta sicuramente una scelta strategica di campo”.

Un altro aspetto positivo sottolineato dal senatore è “la denominazione del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica”, dal momento che “la crisi energetica è oggi la grande emergenza da affrontare”.

“Questo provvedimento rappresenta uno strumento utile e necessario per rendere più efficace l’azione dell’esecutivo e per dare le risposte che servono agli italiani, ai cittadini, alle famiglie e alle nostre imprese – conclude Borghese, annunciando il voto favorevole del suo gruppo parlamentare. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform