direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Interrogazione di Massimo Ungaro (Italia Viva, ripartizione Europa) sulle modalità di rilascio del Green Pass per i connazionali vaccinati all’estero

CAMERA DEI DEPUTATI

Ungaro segnala che al momento il Governo non ha indicato chi e come debba validare la certificazione

 

ROMA – Il deputato eletto nella ripartizione Europa Massimo Ungaro (Italia Viva) ha presentato un’interrogazione al ministro degli Esteri Luigi Di Maio e a quello della Salute, Roberto Speranza in cui segnala alcune difficoltà relative al rilascio del Green Pass, la certificazione che consente di viaggiare in Unione europea senza essere sottoposti a quarantena.

Ungaro segnala in particolare che i connazionali vaccinati all’estero “rischiano di rimanere senza il Green Pass a causa della mancanza della circolare che stabilisce chi e come deve validare la certificazione” e richiama in proposito il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 17 giugno 2021 in cui è previsto che “il Servizio per la raccolta e gestione delle informazioni necessarie per la generazione delle certificazioni verdi di avvenuta vaccinazione contro il Covid-19 mette a disposizione la possibilità di validare le richieste secondo le modalità stabilite con circolare congiunta del Ministero della Salute e del Ministero degli Esteri”. Tuttavia al momento nulla è previsto – ribadisce il deputato, segnalando che “i consolati e le ambasciate italiane in tutto il mondo sono sotto pressione a causa delle richieste dei nostri connazionali che rivendicano un diritto sancito dallo stesso decreto”; quest’ultimo tuttavia “non prevede a chi, come e quando tocchi inserire la relativa certificazione nella piattaforma del Ministero della Salute per generare il Green Pass”.

Ai Ministri interrogati si chiede pertanto se “siano a conoscenza dei fatti esposti e se non intendano, per quanto di competenza, adottare iniziative per permettere ai cittadini che possono dimostrare di aver completato il ciclo vaccinale all’estero di ottenere un documento equivalente al passaporto vaccinale «Green Pass»”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform