direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Inps-Patronati: sui 600 euro al lavoro insieme per risolvere i problemi

PATRONATI

Gigi Petteni (Inas Cisl): “Solo collaborando potremo dare le risposte a cui le persone hanno diritto”

ROMA – “Il sistema di richiesta del bonus da 600 euro sul sito dell’Inps è sottoposto in queste ore a interventi di miglioramento, che dovrebbero rendere più fluide le procedure di accesso e completamento della pratica”: il presidente dell’Inas, Gigi Petteni, fa il punto sulle difficoltà incontrate dai patronati la scorsa settimana nell’inserire le domande per conto dei cittadini.

“Ci rendiamo conto che l’ente previdenziale affronta in questi giorni una sfida inedita, per questo riteniamo preziosa la collaborazione con l’Inps, che può essere sviluppata anche in un momento così difficile. Insistere sul rendere più accessibili i diritti è un nostro dovere, come riconosciuto dal legislatore che ci ha inquadrato come soggetti di pubblica utilità”, sottolinea il presidente dell’Inas.

“La sinergia che Inps e patronati stanno ora mettendo in campo può rappresentare un buon punto di partenza per guardare le cose in prospettiva, ponendo le basi per una modalità operativa congiunta che mira a fornire alle persone il miglior servizio possibile: è questo l’unico obiettivo a cui puntiamo, forti di una missione solidaristica che ci spinge ad assistere i cittadini in modo del tutto gratuito per la richiesta del bonus”, spiega Petteni.

“La gestione delle pratiche in cooperazione applicativa con l’Inps dovrà rappresentare una modalità operativa valida anche dopo l’emergenza, perché ci consente di aiutare le persone che chiedono il nostro aiuto in modo efficace e, al tempo stesso, ci permette di fornire all’ente previdenziale un supporto fondamentale per un sistema di welfare costantemente sollecitato da nuovi bisogni sociali. Insieme possiamo dare vita a una rete di servizi dove tutte le persone ottengono le risposte a cui hanno diritto”, conclude il presidente del patronato della Cisl. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform