direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Innovitalia”: il network dei ricercatori e della ricerca italiana nel mondo

RETE DIPLOMATICO-CONSOLARE

Un’iniziativa della Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese del Maeci segnalata dall’Ambasciata d’Italia a Stoccolma

 

STOCCOLMA – L’Ambasciata d’Italia a Stoccolma segnala che la Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese (DGSP) continua a dare impulso allo sviluppo di una rete delle reti dei ricercatori italiani all’estero, aperta alle università, agli enti di ricerca, alle istituzioni italiane e anche all’industrie attive nello scenario della ricerca internazionale. A questo scopo è operativo ormai da diversi anni il portale “Innovitalia”, una piattaforma che sta favorendo i contatti, la condivisione di informazioni e la creazione di opportunità per gli attori della ricerca e dell’innovazione italiana nel mondo. Il portale, raggiungibile all’indirizzo http://www.innovitalia.esteri.it, si avvale del supporto della rete di Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura del Ministero degli Esteri e soprattutto della rete di ormai quasi 50 Addetti Scientifici che il Ministero ha dislocato nel mondo.

Gli utenti che si registrano al portale: entrano in diretto contatto con la diplomazia scientifica italiana; ricevono una newsletter periodica con le notizie più importanti pubblicate dal portale; ricevono costanti informazioni sugli strumenti attivati dal governo italiano per sostenere la cooperazione scientifica e tecnologica internazionale (bandi, incarichi, premi, etc.); possono cercare e contattare ricercatori e imprese innovative operanti in Italia e all’estero nei settori di interesse; possono condividere notizie, opportunità ed eventi; possono figurare nell’ “Annuario dei ricercatori italiani all’estero”.

Possono registrarsi al portale: i ricercatori italiani con esperienza all’estero superiore ai 12 mesi; i ricercatori stranieri con esperienza in Italia superiore ai 12 mesi; le associazioni di ricercatori italiani all’estero; le imprese, le startup e le associazioni di imprese; gli enti di ricerca, le università e gli istituti di alta formazione; tutte le organizzazioni e le istituzioni pubbliche interessate al mondo della R&D italiana e non solo. Molte sono anche le realtà imprenditoriali che hanno contribuito all’iniziativa. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform