direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Incontro tra il ministro Paola De Micheli e il segretario di Stato francese per i trasporti, Jean-Baptiste Djebbari

TRASPORTI

10 punti di convergenza nella cooperazione franco-italiana

ROMA – A seguito del vertice intergovernativo di Napoli del febbraio 2020, il ministro dei Trasporti italiano, Paola De Micheli, e il segretario di Stato francese per i trasporti, Jean-Baptiste Djebbari, si sono incontrati nei giorni scorsi per il coordinamento delle misure da adottare sulla materia.

Nel colloquio sono emersi i seguenti punti di convergenza, segnalati in una nota congiunta: l’importanza di continui scambi tra i due Ministeri al fine di coordinare le misure nel trasporto transfrontaliero, anche per quanto riguarda i protocolli di sicurezza, nel contesto della crisi Covid-19, al fine di assicurare il funzionamento e l’efficienza dei trasporti; la necessità di un’approvazione ambiziosa e rapida dello European Recovery Plan, che includa il sostegno ai trasporti e alle infrastrutture, agli operatori del trasporto merci e all’innovazione al fine di rispondere alle esigenze del settore e sostenere la ripresa e la resilienza economica complessiva; l’importanza del “meccanismo per collegare l’Europa” (CEF) per sviluppare infrastrutture per il trasferimento modale e accelerare la transizione verso un trasporto sostenibile; l’invito a sostenere il trasporto ferroviario di merci, un settore transfrontaliero per natura al centro delle sfide del Green Deal e cruciale per la competitività e l’integrazione dell’industria europea, con un meccanismo di sostegno finanziario europeo per gli operatori del trasporto ferroviario di merci per rafforzare lo shift modale; la promozione di una rinnovata politica industriale europea dei trasporti, in linea con la politica industriale dell’Ue, al fine di proteggere meglio le infrastrutture e gli operatori critici in un mondo globalizzato; la natura essenziale del sostegno all’innovazione a livello europeo per accelerare la de-carbonizzazione dei trasporti e l’importanza della promozione di carburanti alternativi; la rinnovata richiesta di attuare il sistema globale di compensazione delle emissioni del trasporto aereo (Corsia) a livello europeo dal 2021 e di articolarlo bene con il  sistema di scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra (ETS); il supporto per lo sviluppo di infrastrutture transfrontaliere per sviluppare il trasferimento modale dalla strada alla ferrovia e garantire allo stesso tempo fluidità nel traffico di merci; il riavvio rapido della procedura di concessione per l’Autostrada Ferroviaria Alpina; la prossima firma della Convenzione sulla gestione della tratta ferroviaria Cuneo-Breil Ventimiglia. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform