direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Inaugurazione dell’800° Anno Accademico dell’Università di Padova, intervento del Presidente del Senato Casellati

SENATO DELLA REPUBBLICA

 

PADOVA – Alla celebrazione degli 800 anni dell’Università di Padova è intervenuto il Presidente del Senato Elisabetta Casellati. Ecco il suo intervento. “800 anni fa un gruppo di professori e studenti ha costituito a Padova un nuovo polo di sapere e conoscenza per una precisa scelta valoriale e metodologica riassunta nel motto: ‘Universa Universis Patavina Libertas’. ‘Libertà’ è la parola chiave che ha segnato il lungo e straordinario percorso di civiltà di questo Ateneo, grande incubatore di idee da cui è nata l’Europa moderna. Penso al ruolo dell’insegnamento accademico e a quella tradizione giuridica che ha consentito all’Europa di affermarsi progressivamente come terra del diritto e dei diritti. Penso alla libertà della scienza moderna, fondata sull’approccio empirico-sperimentale elaborato da Galileo Galilei e sviluppato in ambito medico da Andrea Vesalio, fondatore dell’anatomia moderna. Penso alla libertà umana come tema portante degli studia humanitatis e del classicismo che questa Università ha saputo interpretare in una costante osmosi con la Città, e che ha rappresentato un modello di riferimento per l’Europa. Penso infine alla libertà nell’accesso alla formazione accademica dove l’università patavina, con la prima donna laureata al mondo, si fa avanguardia nell’emancipazione femminile”, ha esordito Casellati ricordando poi la rivolta antiasburgica dell’8 febbraio 1948, considerata la prima insurrezione dove sono gli studenti a farsi interpreti del rinnovamento politico e sociale oppure la resistenza quando 107 studenti sono morti nella lotta al nazifascismo. “Per questo l’Ateneo è stato l’unico ad essere insignito della medaglia d’oro al valore militare. La spinta morale alla libertà è il fil-rouge di tutto il passato glorioso dell’Ateneo, ma non solo”, ha aggiunto Casellati che vede nella solida rete di collaborazioni con le imprese un volano della libertà di impresa. “Penso ad esempio alla Fondazione Uni-Smart, nata per promuovere il trasferimento tecnologico tra mondo accademico e industriale o all’incubatore di progetti imprenditoriali innovativi Start Cube: fonti di opportunità lavorative e artefici di evoluzione scientifica. Oppure la Scuola Galileiana di Studi superiori, dove si sperimentano percorsi innovativi di formazione e ricerca. O il Giardino della biodiversità realizzato all’interno dell’Orto botanico, il primo orto universitario al mondo”, ha evidenziato Casellati segnalando l’importanza del settore aerospaziale. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform