direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Inaugurato al Consolato generale di Londra lo sportello “Settled Status”

RETE CONSOLARE

 

Attivato in collaborazione con il Comites e i Patronati presenti in loco un nuovo strumento che permetterà ai connazionali che hanno meno familiarità con il digitale di accedere gratuitamente alla procedura introdotta dalle autorità britanniche in materia di immigrazione

 

LONDRA – In occasione della visita del sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri Ricardo Merlo a Londra è stato inaugurato presso il Consolato generale uno sportello “Settled Status”, un nuovo strumento che permetterà ai connazionali che hanno meno familiarità con il digitale di accedere gratuitamente alla procedura introdotta dalle autorità britanniche in materia di immigrazione, per ottenere lo status di residente permanente nel Paese. Erano presenti all’inaugurazione il direttore generale per gli italiani all’estero del Maeci Luigi Maria Vignali e il console generale Marco Villani.

L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla disponibilità del Comites di Londra, dell’associazione “New Europeans” e di tutti i Patronati presenti sul territorio (Acli, Inas, Inca Cgil e Ital Uil), che forniscono il personale specializzato operativo presso lo sportello.

Lo sportello sarà attivo inizialmente due volte al mese, ma la cadenza potrà variare in base alle necessità della collettività. Per prenotarsi, basta chiamare il Comites di Londra (dal lunedì al giovedì dalle ore 10 alle 15) o inviare un’email all’indirizzo: settledstatus@comiteslondra.info, cui seguiranno le informazioni riguardanti i documenti da presentare  (vedi anche: http://www.comiteslondra.info/documenti-per-il-settled-status/).

Se il servizio dovesse essere fornito da uno dei Patronati partecipanti, si potrà contattare direttamente il singolo ente (i contatti sono disponibili sul sito del Consolato generale di Londra) .

Gli ultimi dati forniti dalle autorità britanniche confermano che circa 291.000 italiani (al 31 dicembre 2019) si sono già registrati all’EU Settlement Scheme, terzo gruppo europeo dopo polacchi e rumeni. L’obiettivo di questo sportello “Settled Status” è di favorire ancor di più la registrazione, soprattutto tra le categorie più vulnerabili (es. anziani, persone con disabilità), illustrando in modo chiaro i vantaggi che ne derivano. È infatti nell’interesse degli stessi connazionali evitare situazioni giuridiche problematiche alla scadenza del 30 giugno 2021, data che il Governo britannico ha posto quale termine ultimo per accedere all’Eu Settlement scheme. Lo sportello “Settled Status” sarà aperto, dalle ore 14 alle 17: mercoledì 26 febbraio – Comites / Patronato Acli; mercoledì 4 marzo  e 18 marzo – Inca; mercoledì 1 e 22 aprile – Ital Uil; mercoledì 13 e 27 maggio – Inas. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform