direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Inaugurata nei giorni scorsi Didacta 2021, presidente Giani: “La scuola al centro dell’agenda regionale in Toscana”

REGIONI

Per l’assessora Nardini i quattro giorni di eventi sono un’occasione importante di confronto

FIRENZE – Taglio del nastro per Didacta, la fiera dedicata al mondo della scuola ospitata nelle sue prime tre edizioni alla Fortezza da Basso di Firenze e quest’anno,  diventata peraltro fiera internazionale, costretta ad un’edizione solo on line per via dell’emergenza sanitaria in corso.  Fino al 19 marzo, 647 eventi in programma di cui 137 formativi del programma scientifico e 510 organizzati da enti e aziende.

“Vedo nonostante tutto molta vivacità e programmi di rilievo – ha commentato il presidente della Toscana, Eugenio Giani – In Toscana la scuola è al centro e più di altre Regioni abbiamo voluto tenerla al centro anche in piena emergenza sanitaria, quando da subito a gennaio abbiamo permesso il ritorno alla didattica in presenza, sia pur al cinquanta per cento”. “Centralità della scuola – ha proseguito – significa riconoscerne il ruolo nel vivere civile”.

Concetto richiamato anche dall’assessora regionale all’istruzione, Alessandra Nardini, anche lei presente alla cerimonia di inaugurazione.  “Per noi – ha sottolineato – Didacta costituisce  un’occasione importante, a cui teniamo moltissimo. Istruzione e formazione sono centrali nelle politiche regionali”. “Didacta – ha ricordato –  è più che una fiera, è un momento di confronto, di arricchimento e di messa in rete di buone pratiche”.

“Sappiamo bene – ha poi aggiunto – quanto quest’anno sia stato difficile per il mondo della scuola e quindi, a maggior ragione, è importante essere qui oggi: un segnale di speranza e di ripartenza. Lotta alla dispersione e all’abbandono, inclusione scolastica e didattica innovativa: occorre investire su questo e farlo a tutti i livelli”. “Come Regione Toscana – ha concluso –  durante questi mesi di pandemia ci siamo impegnati affinché nessuna e nessuno fosse lasciato indietro, affinché le disuguaglianze non si acuissero. La scuola delle essere il luogo delle opportunità, dell’uguaglianza.  La ripartenza deve vedere al centro i giovani e la scuola”.

Alla cerimonia di inaugurazione della fiera, conclusa con un concerto in diretta streaming dell’orchestra Galilei della Scuola di musica di Fiesole, è intervenuto, con un messaggio registrato, anche il ministro all’istruzione Patrizio Bianchi. (Walter Fortini/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform