direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

In Commissione Esteri il sottosegretario Manlio Di Stefano risponde all’interrogazione del deputato Billi (Lega, ripartizione Europa) sulla presenza consolare nelle Isole Canarie

CAMERA DEI DEPUTATI

 

 Di Stefano segnala l’avvio delle procedure per l’apertura di un’Agenzia consolare ad Arona – Tenerife, – prevista entro la fine dell’anno

 

ROMA – Il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano ha risposto in Commissione Esteri alla Camera dei deputati all’interrogazione a prima firma Simone Billi (Lega, ripartizione Europa) sull’auspicata apertura di un ufficio consolare alle Isole Canarie, in particolare a Tenerife, vista la massiccia presenza di connazionali registrata in loco.

Billi sottolinea in particolare “l’aumento esponenziale degli italiani iscritti all’Aire” nelle Isole Canarie – dai circa 10 mila connazionali presenti nel giugno 2009 agli oltre 27 mila nel giugno 2019, numero che è cresciuto a oltre 29 mila a luglio 2019, senza contare i connazionali che non sono iscritti all’Aire – e i numerosi turisti italiani che vi si recano. Rileva inoltre la difficoltà per essi di raggiungere il Consolato generale di Madrid e il fatto che la presenza in loco di un console onorario – sia a Gran Canaria che a Tenerife – non consente tuttavia la disponibilità di servizi quali il rilascio di carte di identità, passaporti, documenti sostitutivi di emergenza, procure, documenti di viaggio, dichiarazioni di valore ai fini di studio. Per questo ritiene opportuna l’apertura di un ufficio consolare di carriera, considerando poi che a causa “dell’emergenza sanitaria, si è prodotto un notevole accumulo di pratiche per il rilascio dei documenti da parte della rete diplomatico-consolare”, difficoltà che si accentua – ribadisce – laddove non sia presente un consolato di carriera.

Di Stefano ha assicurato la “massima attenzione” dalla Farnesina per l’efficienza della rete consolare “specie nei Paesi con importanti comunità italiane come la Spagna dove, soprattutto negli ultimi anni, si è assistito a un forte incremento della presenza dei connazionali, in particolar modo nelle Isole Canarie”. Qui infatti – precisa – “gli italiani sono ormai la più numerosa comunità tra quelle straniere: con oltre 32 mila iscritti all’anagrafe consolare, essi rappresentano oltre un quarto dei 115mila italiani di competenza della circoscrizione consolare di Madrid”. “Secondo quanto comunicato da parte spagnola, i connazionali stabilmente residenti nell’arcipelago risultano essere in realtà oltre 50 mila, un numero ben superiore a quello dell’anagrafe consolare – rileva il Sottosegretario, confermando che nelle scorse settimane sono state avviate “le procedure interne per l’istituzione di un’Agenzia consolare ad Arona, località nel sud dell’isola di Tenerife scelta alla luce del consistente numero di connazionali ivi residenti, stabilmente o temporaneamente, nonché dall’intenso flusso turistico con l’Italia”. Nel frattempo, “al fine di assicurare un miglioramento dei servizi consolari a favore della nostra collettività in tempi brevi, si sta anche verificando la possibilità di aprire uno «Sportello consolare», ufficio distaccato della nostra Ambasciata di Madrid – sottolinea il Sottosegretario, che auspica l’avvio dei servizi al pubblico dell’Agenzia sopra richiamata “entro la fine di quest’anno”. Viene infine ribadita “l’ottima interazione tra Governo e Farnesina” per la gestione dell’emergenza che ha determinato l’esigenza di assistere i molti connazionali in attesa di rimpatrio o in condizione di difficoltà.

In sede di replica, Billi si dichiara parzialmente soddisfatto e sottolinea il suo personale impegno a vigilare affinché siano rispettati i tempi prospettati per l’apertura dell’ufficio consolare a Tenerife, auspicando che possano essere ulteriormente abbreviati rispetto al mese di dicembre. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform