direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il sottosegretario Pistelli, rinnovato impegno del MAE contro le mine antipersona

FARNESINA
Il sottosegretario Pistelli, rinnovato impegno del MAE contro le mine antipersona
ROMA – “Nonostante l’attuale congiuntura di finanza pubblica” – ha sostenuto il vice ministro agli Affari Esteri Lapo Pistelli – “l’Italia ha fatto comunque la sua parte nel sostenere i Paesi che ancora scontano le conseguenze dell’uso delle mine antipersona”.
Presiedendo ieri alla Farnesina una riunione del Comitato Nazionale per l’Azione Umanitaria contro le Mine Antipersona, Pistelli ha ricordato che nel 2012 il nostro Paese ha stanziato 2 milioni di Euro sul Fondo per lo Sminamento Umanitario per finanziare progetti rilevanti in Libia, Somalia, Bosnia ed Afghanistan. Altri 1,2 milioni verranno stanziati per l’anno in corso, interessando anche la Somalia, il Sudan ed il Sud Sudan.
Tra i progressi compiuti, il vice ministro ha segnalato che nell’ultimo anno molti Stati hanno ratificato la Convenzione di Oslo sulle Munizioni a Grappolo, già entrata in vigore in Italia, portando a 161 il numero totale. Mancano ancora all’appello poco più di 30 Stati, tra i quali vi sono però Cina, Egitto, Siria, Iran, Stati Uniti.
Nella scorsa legislatura era stata presentata una proposta di legge volta a stabilire il divieto di finanziamento delle imprese che svolgono attività di produzione, commercio, trasporto e deposito di mine antipersona, munizioni e sub-munizioni a grappolo. “Lo scioglimento anticipato delle Camere non ha consentito di portarne avanti la discussione, ma il Governo” – ha concluso Pistelli – “è favorevole ad una sua sollecita approvazione”. (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform