direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Sottosegretario Della Vedova alla Conferenza annuale sulla lotta al terrorismo

OSCE

“La protezione dei diritti umani e delle libertà fondamentali come base della resilienza delle nostre società”

ROMA – Il Sottosegretario degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Benedetto Della Vedova ha preso parte ieri alla sessione di chiusura della Conferenza annuale dell’OSCE sulla lotta al terrorismo, organizzata dalla Presidenza svedese dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa in cooperazione con il Dipartimento Minacce Transnazionali del Segretariato. Al centro della Conferenza, le cause all’origine dell’estremismo violento e della radicalizzazione, gli strumenti a disposizione degli Stati per la prevenzione e il contrasto del fenomeno in un quadro di rispetto dei diritti umani, nonché le politiche di riabilitazione e reintegrazione degli individui radicalizzati.

“La pandemia – ha ricordato il Sottosegretario – “oltre a imporre alle nostre società il costo drammatico di tante vite perdute, ha aggravato il rischio di radicalizzazione delle fasce più vulnerabili ed emarginate della popolazione, i giovani, le donne.” La narrativa dei gruppi terroristici ha infatti tentato di cavalcare il disagio sociale, acuito dalla grave crisi economica generata dalla pandemia, sfruttando l’isolamento individuale e la maggiore esposizione alle reti di socializzazione nello spazio virtuale per promuovere la radicalizzazione. Di fronte a una minaccia così mutevole e variegata, ha ribadito Della Vedova, diventa essenziale adottare un approccio olistico che, per l’Italia, “passa in primo luogo per la protezione dei diritti umani e delle libertà fondamentali come base della resilienza delle nostre società”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform