direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il senatore del Pd Francesco Giacobbe candidato nella ripartizione ripartizione Africa, Asia, Oceania e Antartide chiede agli elettori all’estero la riconferma della fiducia

ELEZIONI 2022

                                                                                                                           

ROMA – In questi giorni gli elettori della Circoscrizione estera riceveranno a casa il plico contenente certificato e schede elettorali: “è lo Stato italiano che entra a casa nostra, è la democrazia che bussa alla porta”, afferma in una nota il senatore uscente Francesco Giacobbe ricandidato sempre con la lista Pd nella ripartizione Africa, Asia, Oceania e Antartide. “Per noi italiani all’estero rappresenta l’affermazione più alta della nostra provenienza. Il rapporto indissolubile che ci lega alla nostra Italia: al suo passato, al suo presente e al suo futuro. Noi, cittadini anche di altri Paesi, partecipiamo da protagonisti alle sorti della nostra amata Italia. Per questo motivo vi chiedo di esercitare il vostro diritto di voto. Compilate le schede e rispeditele al Consolato. Così, con un semplice ma determinante gesto, contribuirete a rafforzare la democrazia e il nostro Paese”, aggiunge Giacobbe chiedendo ai suoi elettori la riconferma della fiducia. “A quanti voteranno per la prima volta o sono indecisi sul da farsi, vorrei spiegare come in questi anni ho lavorato negli interessi della nostra comunità all’estero. Mi sono impegnato per rafforzare i servizi per i cittadini all’estero, per rafforzare la diplomazia commerciale, per promuovere il Made in Italy e per trovare strade agevoli per l’ingresso delle nostre aziende in nuovi mercati. Ho cercato di mantenere saldo il rapporto fra chi vive all’estero e l’Italia, anche durante il duro periodo di pandemia, delle frontiere chiuse e del riconoscimento dei vaccini, delle regole non sempre allineate fra Paesi differenti. I risultati sono sotto gli occhi di tutti con gli accordi bilaterali per la mobilità internazionale. Ho rivolto il mio impegno nel gettare le basi per il riconoscimento dei titoli di studio all’estero, per gli stage aziendali, per gli scambi culturali e fra studenti, cercando di avvicinare Italia e Australia. Le loro lingue, le loro culture. E poi la semplificazione del sistema pensionistico e delle detrazioni per gli italiani all’estero, il decreto legge per ridare la cittadinanza a quanti l’hanno persa, lo sviluppo delle sedi diplomatiche per garantire sostegno ai cittadini all’estero. Tanto c’è ancora da fare. Molte sono le idee che ho già messo in cantiere e che vorrei realizzare nei prossimi cinque anni”, conclude Giacobbe. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform